Savona: successo di “Nina” al Chiabrera

L' opera del Paisiello incanta il pubblico ligure

0
CONDIVIDI
Un momento dello spettacolo

SAVONA. 17 OTT. E’ stata un vero successo ieri pomeriggio la rappresentazione della “Nina, o sia la pazza per amore” al Teatro Chiabrera di Savona. L’ opera di Giovanni Paisiello è stata salutata alla fine da ben sette minuti di applausi dopo che già durante lo spettacolo più volte il pubblico aveva interrotto il ritmo narrativo del grande autore tarantino con scroscianti applausi a scena aperta.

Meglio di così dunque non poteva andare l’apertura per il cartellone della stagione lirica dell’ Opera Giocosa il cui filo conduttore è la pazzia. Gli appassionati melomani in sala hanno gradito la messa in scena moderna, ben amalgamata con le note del Paisiello, in una avvincente commedia in prosa ed in verso per musica tradotta dal francese.

Quella di ieri, preceduta in settimana dai due spettacoli per le scuole, è stata la prima esecuzione ligure dell’edizione critica di Lucio Tufano, che riprende la prima versione andata in scena per la prima volta alla Reggia di Caserta il 25 giugno 1789. Il Libretto è di Benoit-Joseph Marsollier des Vivetières, mentre la traduzione italiana di Giuseppe Carpani con aggiunte di Giovambattista Lorenzi. Esempio tra i più illustri di “opera sentimentale” Nina riesce a raggiungere un felice compromesso con il genere buffo di impronta napoletana. L’opera, che ebbe una straordinaria fortuna sin dal suo debutto, piacque soprattutto per il tema, coinvolgente e di forte impatto, valorizzato dall’uso dei recitati; pratica estranea, questa, alla tradizione operistica italiana.

 

“Nina” ha un ruolo fondamentale nel passaggio da antico a nuovo regime ed è testimonianza del mutamento di gusto del pubblico dell’epoca.

Grandi applausi, come detto, per tutto il magnifico cast della “Nina”: Giuseppina Piunti (Nina), Francisco Brito (Lindoro), Rocco Cavalluzzi (Conte), Carolina Lippo (Susanna), Andrea Vincenzo Bonsignore (Giorgio).
A dirigere con maestria l’ Orchestra Sinfonica di Sanremo è stato Alvise Casellati, con l’ attenta regia e la scenografia di Stefania Panighini.
Da lodare anche i costumi di Veronica Pattuelli, mentre le scene sono state realizzate da Damiano Pastoressa.
Molto apprezzato anche il Coro Lirico Pietro Mascagni di Savona, diretto dal Maestro del Coro Gianluca Ascheri.
Lo spettacolo è stato realizzato in collaborazione con il Giovanni Paisiello Festival di Taranto.

Dopo Paisiello il cartellone della Giocosa proseguirà con il “Gianni Schicchi”, atto unico di Giacomo Puccini, su libretto di Giovacchino Forzano, basato su un episodio del Canto XXX dell’Inferno di Dante. L’opera andrà in scena non più come previsto venerdì 18 novembre, bensì sabato 19, alle ore 17.

Il terzo spettacolo sarà “Notte per me luminosa”, scene liriche su personaggi dell’ ariostesco Orlando Furioso, il folle per antonomasia. Musica di Marco Betta e libretto di Dario Oliveri. Andrà in scena domenica 11 dicembre (alle ore 17, sempre al Teatro Chiabrera.

La biglietteria, presso il Teatro Comunale Chiabrera, in Piazza Diaz, 2, rimane aperta con il seguente orario: dal lunedì al sabato, dalle ore 10 alle ore 12, e dalle ore 16 alle ore 19. Sarà anche possibile acquistare il biglietto presso il Teatro Chiabrera un’ora prima degli spettacoli e direttamente on line sul sito www.operagiocosa.it. Per maggiori informazioni è possibile telefonare al numero 019 8485974 oppure al numero 366 6726682. Infine da segnalare la possibilità anche dell’ Opzione Last Minute. Mezz’ora prima dello spettacolo si potrà acquistare il biglietto ridotto al cinquanta per cento del prezzo intero di vendita. Il numero dei biglietti a disposizione e l’ubicazione del posto a sedere saranno a discrezione del Teatro. Il biglietto last minute è disponibile esclusivamente nelle sere di spettacolo presso lo sportello situato all’interno del Teatro Chiabrera di Savona.
CLAUDIO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO