Savona, pulizia della città. Per i Verdi si torna indietro di un secolo

1
CONDIVIDI

ata_savonaSAVONA. 3 AGO. Dopo nemmeno due giorni, dalla presentazione del piano di pulizia della città, i Verdi vanno all’attacco della nuova Giunta Caprioglio, le cui idee sono “vecchie di un secolo e poco moderne”.

“Le idee innovative della Giunta a trazione leghista Caprioglio-Santi in tema di ambiente sono uscite in questi giorni ovvero tornare al secolo scorso con lo spazzamento e il lavaggio programmato delle strade secondo un calendario mensile.
A noi Verdi ritornano in mente le vicende degli anni novanta del novecento quando fu tentato in città e si ebbero solo automobilisti multati e arrabbiati mentre gli occhi dell’assessore al bilancio divenivano:” ridenti e fuggitivi” per le somme introitate a causa della rimozione forzata dei veicoli in divieto la sera del lavaggio.
Probabilmente la Giunta a trazione leghista ha pensato di risolvere così il problema del bilancio cittadino aggiungendovi l’aumento delle sanzioni per chi sporca in città buttando cicche o altro in terra (utilizzare dei portacenere collocati presso i cestini della spazzatura come avviene in ogni città turistica forse a Savona è troppo impegnativo).
Noi Verdi pensavamo di sentire parlare di raccolta differenziata porta a porta,di passaggio in tempi certi alla tariffa puntuale (ove si paga in base a quanto effettivamente messo nei contenitori),di riuso e di riduzione con premi per gli esercizi commerciali,che puntassero alla riduzione degli imballaggi,….
La sindaca e tutta la giunta a trazione leghista ha deciso invece che di queste cose se riparlerà quando (come scriveva D’Annunzio) ” è tempo di migrare” ovvero a settembre ma noi riteniamo che la città non possa più attendere e che occorrano scelte e decisioni coraggiose e qualificanti per fondare un progetto di green economy affinché i rifiuti divengano una risorsa,che possa portare anche nuovi posti di lavoro e una vera svolta economica della città”.

Gabriello Castellazzi-co-portavoce dei Verdi savonesi
Mirella De Luca-co-portavoce dei Verdi Savonesi
Danilo Bruno-consigliere federale dei Verdi

 

Info: ATA spa Savona

1 COMMENTO

  1. visto che le coise moderne non funzionano meglio tornare all,antica.. poi chissa perche verdi e sinistroidi vari contestano x il solo motiva che anno perso le elezioni..visto che quando eravate voi in poltrona avete ridotto savona un porcile…..

LASCIA UN COMMENTO