Savona, il primo partito (M5S) non balla: corsa Caprioglio-Battaglia

0
CONDIVIDI
Savona: al ballottaggio Caprioglio e Battaglia, Diaspro non ce la fa per un soffio
Savona: al ballottaggio Caprioglio e Battaglia, Diaspro non ce la fa per un soffio
Savona: al ballottaggio Caprioglio e Battaglia, Diaspro non ce la fa per un soffio

SAVONA. 6 GIU. Il Pd arretra e il “modello Liguria” di Toti e Rixi tiene, ma col fiato sul collo del M5S, che risulta il primo partito in città.

A Savona Cristina Battaglia (Pd) 42 anni, ricercatrice, dirigente in aspettativa dell’assessorato allo Sviluppo economico della Regione Liguria, ha vinto il primo round con il 31,78% dei voti. Andrà al ballottaggio con Ilaria Caprioglio (Lega-FI-FdI-Ncd) 47 anni, ex modella ed avvocata.

La candidata sindaca scelta da Toti e Rixi per contrastare il Pd nella città rossa della Torretta, ha vinto il testa a testa per il secondo posto alle amministrative di ieri, ottenendo il 26,61%.

 

Il candidato sindaco del M5S Salvatore Diaspro è stato escluso per un soffio dalla prossima competizione elettorale, in programma fra meno di quindici giorni, perché ha ottenuto il 25,10%.

Il M5S è il primo partito con 7013 voti (24,19%) seguito dal Pd con 6352 voti (21,91%) e dalla Lega Nord con 3421 (11,08%). Decisive, quindi, le varie liste civiche a sostegno delle candidate a sindaca.

Cinque anni fa l’ex sindaco Federico Berruti aveva vinto, staccando tutti di circa 30 punti.

 

LASCIA UN COMMENTO