Savona: audizioni pubbliche per le nomine con “Sai chi voti”

0
CONDIVIDI
Il Comune di Savona vara la manovra di risanamento

SAVONA. 16 SET. L’Amministrazione comunale aderisce alla campagna Sai Chi Voti. Il Sindaco Caprioglio: “Promessa
mantenuta”.

La Giunta Comunale di Savona ha dato la propria unanime approvazione alla proposta di modifica del regolamento per la definizione degli indirizzi per la nomina, la designazione e la revoca dei rappresentanti del Comune e del Consiglio comunale presso enti, aziende e istituzioni.

A darne l’annuncio è lo stesso Sindaco della Città, Ilaria Caprioglio: “In campagna elettorale avevo aderito alla campagna ‘Sai chi Voti’, promossa da numerose realtà, compresa l’associazione Movimento Consumatori Savona, della quale ho incontrato i responsabili nelle ultime settimane per ribadire la mia intenzione”, afferma. “Avevo condiviso la proposta di istituire audizioni pubbliche per tutte le nomine dirigenziali di enti, consorzi o società partecipate dal Comune. Per questo motivo l’Amministrazione Comunale ha deciso di dare seguito a quanto promesso, con questo provvedimento, che proseguirà il suo iter in Consiglio”.

 

Il Sindaco ha proposto di modificare il regolamento per la definizione degli indirizzi per la nomina, la designazione e la revoca dei rappresentanti del Comune e del Consiglio comunale presso enti, aziende e istituzioni, inserendo la previsione procedurale della pubblica audizione dei candidati alle funzioni di cui sopra, a eccezione della funzione di direttore generale che riguarda figure dirigenziali, ossia lavoratori dipendenti, anche se apicali, la cui procedura non è di competenza del Sindaco bensì dei Cda societari, compatibilmente con la disciplina civilistica e in materia di organismi partecipati.

Nello specifico, l’Amministrazione propone di aggiungere il seguente articolo al regolamento sopracitato:

Articolo 5 bis “Nomina dei vertici delle società partecipate dal Comune” 1. Per le nomine dei vertici delle società partecipate dal Comune sono previste apposite audizioni pubbliche.
2. Almeno 60 giorni prima dell’audizione pubblica sono pubblicati online sul sito del Comune i curricula dei candidati alla guida delle partecipate insieme ad una auto-dichiarazione sullo status penale e sui potenziali conflitti di interesse.
3. Almeno 30 giorni prima sono indette una o più sedute di audizioni pubbliche dei candidati, aperte ai cittadini, alla stampa e alle organizzazioni della società civile. A ogni candidato potranno essere poste domande utili al fine di conoscerne il profilo professionale e politico (non personale), la condotta nell’esercizio di altre cariche ricoperte in precedenza, l’esistenza di eventuali conflitti di interesse, eventuali precedenti penali, nonché programmi, proposte, intenzioni, riguardanti l’adempimento del mandato.
4. L’istituzione nominante potrà valutare la pertinenza delle domande rivolte ai candidati e consentire al candidato di non rispondere nel caso la domanda venga giudicata inammissibile.
5. Dell’audizione pubblica dovrà essere redatto apposito verbale da pubblicare e diffondere online e che dovrà essere allegato all’atto di nomina.

La Giunta ha dato mandato alla Segreteria Generale e al dirigente competente in materia di predisporre la modifica regolamentare da sottoporre all’approvazione del Consiglio comunale. “Un passo in avanti per garantire maggiore trasparenza nell’attività amministrativa. Siamo certi che il Consiglio Comunale condividerà questa iniziativa”, conclude il Sindaco di Savona Ilaria Caprioglio.

LASCIA UN COMMENTO