Sarzana, sequestrata area con eternit di Bin Laden

0
CONDIVIDI
Lastre di eternit abbandonate ad Ameglia
Sequestrata nello spezzino area con eternit
Sequestrata nello spezzino area con eternit

LA SPEZIA. 1 MAR. La Guardia di Finanza ha posto sotto sequestro un’area di 20 mila quadrati tra Sarzana e Castelnuovo Magra.

All’interno erano presenti tredici tonnellate di materiale contenente eternit. L’area è stata monitorata con la collaborazione del Reparto aereonavale della Guardia di Finanza ligure.

Il complesso era stato costruito tra gli anni ’80 e ’90, ed era stato in passato utilizzato per la lavorazione del marmo. Nel  nel 2012 era stato oggetto della fusione societaria con una azienda di Carrara dedita al commercio di marmo; poi l’abbandono.

 

Il sindaco di Castelnuovo ha emesso un’ordinanza contro la società di Carrara per obbligarla a mettere in sicurezza l’area entro 30 giorni.

Insieme al sequestro dell’area le fiamme gialle hanno sequestrato due immobili, un ingente quantitativo di lastre frantumate della tettoia del capannone, circa 10 tonnellate di marmo e altri beni aziendali per circa 40 tonnellate.

Gli amministratori dell’azienda carrarese sono due cittadini siriani e un libanese, sono stati segnalati alla Procura.

Da indiscrezioni la società proprietaria dell’area farebbe capo alla Cpc Marble Ltd, di proprietà della famiglia di Bin Laden.

LASCIA UN COMMENTO