Il Risorgimento italiano, dibattito a Spazio Aperto

0
CONDIVIDI
Il risorgimento incontro di Teano tra G. Garibaldi e Vittorio Emanuele II.
Il risorgimento incontro di Teano tra G. Garibaldi e Vittorio Emanuele II.
Il risorgimento, incontro tra G. Garibaldi e Vittorio Emanuele II a Teano.

SANTA MARGHERITA. 6 GIU. Il Risorgimento italiano fallì o fu tradito? Italia è un’ “espressione geografica” o una Nazione? Queste domande sono il tema che viene spiegato e dibattuto sabato 11 giugno, ore 17.00 presso Spazio Aperto in via dell’Arco a Santa Margherita Ligure.

Roberto De Marchi, appassionato cultore di storia, ha invitato il professore Quinto Marini, docente di letteratura italiana all’Università di Genova per spiegare e condurre un affascinante viaggio nell’epopea del Risorgimento e analizzare i principali autori di quel periodo come Giuseppe Cesare Abba, Ippolito Nievo e Giuseppe Tomasi di Lampedusa. ABov.

Curriculum professionale del Prof. Quinto Marini.

 

Quinto Marini è professore ordinario di Letteratura italiana. Afferente al Dipartimento di Italianistica (Diraas), insegna Letteratura italiana nel Corso di Laurea Triennale in Storia e nel Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell’Antichità, ex Letterature e Civiltà Classiche (il suo curriculum professionale prima dell’attuale insegnamento, oltre alla lunga collaborazione con Franco Croce e alla cattedra di Italiano e Latino nei Licei, comprende la docenza di Filologia

Ippolito Nievo Garibaldino e scrittore
Ippolito Nievo, scrittore e patriota

italiana, di Letteratura teatrale e i corsi di Letteratura italiana come “professeur invité” presso l’Université de Toulouse II). È coordinatore del Dottorato di ricerca in “Filologia, interpretazione, storia dei testi italiani e romanzi”.

I suoi interessi scientifici riguardano in prevalenza il Seicento, con diversi volumi sulla letteratura popolare, sui grandi predicatori, i letterati e i romanzieri barocchi (Brignole Sale, De Marini, Frugoni, Segneri), e ha pubblicato edizioni critiche della novellistica (L’Arcadia in Brenta di Sagredo) e saggi sulla “letteratura di villa”, estesi al Settecento con l’edizione della Villeggiatura di Goldoni per l’Ediz. Nazionale. Si è occupato della letteratura medioevale (con studi su Dante, sull’Anonimo Genovese, sui rapporti tra letteratura, costumi e istituzioni civili e religiose) e di quella cinquecentesca, con vari saggi sull’Aretino e sul Casa.

Un altro cospicuo settore dei suoi studi riguarda l’Ottocento con volumi sulla letteratura popolare del genere Mystères e sul romanzo del Risorgimento (recente il libro Realtà, eroismo e mitologia nella letteratura risorgimentale), edizioni di Matilde Serao, lavori sul Verga minore. I suoi interessi novecenteschi riguardano la poesia di Montale e la narrativa resistenziale. Ha collaborato a tre volumi della Storia della Letteratura Italiana della Salerno Editrice. È membro del comitato di direzione della rivista «La Rassegna della letteratura italiana» e responsabile della rassegna bibliografica del Seicento.

L’incontro ha il patrocinio del Comune di Santa Margherita. Appuntamento sabato 11 giugno alle ore 17.00, in via dell’Arco 38 a Santa Margherita Ligure. L’ingresso, come per tutte le iniziative dell’Associazione “Spazio Aperto” è libero e [email protected] 0185 696475 www.gazzettadisanta.eu/spazioaperto/

LASCIA UN COMMENTO