SANTA MARGHERITA: MARE PULITO CON IL “PELLICANO”, LA BARCA MANGIA RIFIUTI

0
CONDIVIDI
Santa Margherita Ligure

battello_scopamareSANTA MARGHERITA 17 GIU. Santa Margherita vuole tenere stretto a sé l’appellativo di “Perla del Tigullio” che l’ha resa famosa nel mondo, così l’Amministrazione comunale ha fatto ripartire il progetto “Mare Pulito” mettendo in mare il “Pellicano” l’ imbarcazione, che “mangia” i rifiuti galleggianti davanti alle nostre spiagge e le coste.

Questa operazione è promossa in collaborazione con il Gruppo Concessionari Balneari di S.Margherita, l’ S.T.L. – Terre di Portofino (Sistema turistico locale), con il Gruppo Albergatori di S.Margherita, con la Camera di Commercio e il Banco di Chiavari.

Il Pellicano scandaglierà il mare dalla Villa del Trattato, sul confine con il comune di Rapallo, fino a Portofino compreso, negli ultimi due fine settimana di giugno e dal primo luglio a fine agosto per quattro giorni alla settimana ad una distanza che varia dai 150 e 200 metri dalla costa, per sette ore al giorno, condizioni climatiche permettendo. «Il servizio dei battelli per la pulizia del mare – spiega Paolo Donadoni, sindaco della città, fin dalla loro prima attivazione, è stato accolto positivamente sia dai turisti che dai residenti e dagli operatori turistici.

 

Siamo soddisfatti che, con l’aiuto di tutti, si sia potuta attivare nuovamente questo servizio di pulizia. Un altro esempio di come si possa fare sinergia tra enti e operatori economici, e, di come, unendo le forze, si possa proseguire sulla strada della “Bandiera Blu”, migliorando la qualità e l’offerta del nostro territorio.

La capacità di costruire delle sinergie ad ampio raggio, tra pubblico e privato, è un passaggio fondamentale per la qualità dei servizi, ma anche per la promozione del territorio».
Paolo SanguinetiUn buon segnale di vicinanza al territorio arriva dal Banco di Chiavari: «Il mare rappresenta la prima risorsa per i comuni costieri del nostro Tigullio – dichiara Paolo Sanguineti, direttore di Area del Banco di Chiavari – L’immagine delle nostre acque limpide e pulite rappresenta il primo dei principali richiami per i turisti. Con questa logica abbiamo accettato con entusiasmo di affiancare il Gruppo Concessionari Balneari ed il Comune di Santa Margherita in questa iniziativa ecologica». ABov.

LASCIA UN COMMENTO