Home Cultura Cultura Genova

“Santa”: Falkland-Malvinas, cause e conseguenze della guerra

0
CONDIVIDI

SANTA MARGHERITA. 16 GIU. Roberto De Marchi, appassionato cultore di storia, non si accontenta delle versioni ufficiali e delle molte narrazioni sulla guerra tra l’Inghilterra e l’Argentina del 1982 per la conquista delle Isole Falkland/Malvinas, la Georgia del Sud e le isole Sandwich meridionali, ma indaga personalmente le cause, gli sviluppi e le conseguenze di quel conflitto.

Sabato 17 giugno alle ore 17.00 presso il circolo culturale Spazio Aperto di Via dell’Arco 38 a Santa Margherita, l’ attento studioso espone le molte domande che si è posto e le relative risposte che ha trovato nelle sue attente ricerche. Chi poteva pensare che l’Argentina avrebbe provocato una nazione più forte come la Gran Bretagna, oltretutto suo principale acquirente per le esportazioni agricole? Chi poteva pensare che quest’ultima si sarebbe battuta per conservare un lontano, desolato territorio roccioso? E, soprattutto, nessuno avrebbe ipotizzato le conseguenze che si sarebbero avute sia in Argentina sia in Gran Bretagna.

De Marchi ricorda che la contesa dei tre arcipelaghi dell’oceano Atlantico ha causato 910 vittime, tra le quali 3 civili, e 1845 feriti. Una guerra iniziata il 2 aprile 1982 e durata 74 giorni che è stata oggetto di numerosi studi sotto l’aspetto militare e del diritto internazionale. L’incontro ha il patrocinio del Comune di Santa Margherita e l’ ingresso, come per tutte le iniziative dell’Associazione “Spazio Aperto”, è libero e gratuito. Per ulteriori informazioni e chiarimenti tel. 0185 696475 spazioaperto.sml@alice.it ABov.

Prof. Roberto De Marchi Appassionato cultore di storia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here