“Santa”: Dal regime dei Soviet ai nuovi Stati a Studio Aperto

0
CONDIVIDI
URSS: Dal regime dei Soviet agli stati indipendenti
URSS: Dal regime dei Soviet agli stati indipendenti
URSS: Dal regime dei Soviet agli stati indipendenti

SANTA MARGHERITA. 27 FEB. Sabato 5 marzo alle ore 16 a Spazio Aperto di Via dell’Arco 38, il professore Stefano Monti Bragadin,dell’ Università di Genova terra una conferenza su: Dal regime dei Soviet ai nuovi Stati indipendenti, Dissoluzione dell’Unione Sovietica e nascita della Federazione Russa.

Il prof. Stefano Monti Bragadin, si occupa di Scienze Politiche e Sociali, ha scritto numerosi libri e articoli sulla struttura e la dinamica dei sistemi sociali, inquadra storicamente quel periodo di transizione caratterizzato dalla perestrojka (riforme economiche) e dalla glasnost (trasparenza delle decisioni).Un periodo che, dopo l’impero degli zar e il regime comunista, fu percorso da spinte autonomiste e manifestò un’instabilità politica ancora oggi evidente.

L’incontro ha il patrocinio del Comune di Santa Margherita. L’ingresso, come per tutte le iniziative dell’Associazione “Spazio Aperto”, è libero e gratuito. [email protected] 0185 696475

 

Sintesi della conferenza

Al termine della Rivoluzione Russa, nel 1922, nacque l’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche (URSS), uno stato federale comunista dell’Eurasia nordorientale sulle ceneri del vecchio Impero zarista. Ristrutturato su base federale e in forma istituzionale, conservò di fatto un carattere imperiale e tale si mantenne per molti anni. L’URSS fu tra i protagonisti della storia del XX secolo in netta contrapposizione con l’altra superpotenza, gli Stati Uniti d’America, ma alla fine degli anni ’80 il collasso economico determinò la sua disgregazione e l’URSS fu formalmente dissolta il 26 dicembre 1991: cadeva l’ultimo degli imperi europei, che il Partito comunista sovietico aveva ereditato dagli zar.

Al suo posto si formarono numerosi stati indipendenti, parte in Europa (Ucraina, Moldavia, Bielorussia, Estonia, Lettonia e Lituania), parte nel Caucaso (Georgia, Armenia e Azerbaigian), altri in Asia Centrale (Kazakistan, Uzbekistan, Turkmenistan, Kirghizistan e Tagikistan): tra essi la Federazione Russa (Russia), di gran lunga il più importante ed esteso.Quest’ultima raccolse l’eredità politica e militare dell’Unione Sovietica e le subentrò come membro permanente nelle Nazioni Unite.

LASCIA UN COMMENTO