Sanremo, revocati i domiciliari a furbetti assenteisti

0
CONDIVIDI
Un furbetto del cartellino (foto d'archivio)
timbrare cartellino
Un furbetto del cartellino: oggi il gip di Imperia ha revocato gli arresti domiciliari per tutti i dipendenti assenteisti del Comune di Sanremo

IMPERIA. 14 GEN. Il gip del tribunale di Imperia oggi ha revocato le misure degli arresti domiciliari per tutti i presunti furbetti del cartellino del Comune di Sanremo. I dipendenti, però, non potranno tornare al lavoro per almeno dieci mesi perché gli è stato imposto il divieto di esercitare pubblici uffici. Sono accusati di falso e truffa per assenteismo.
Gli indagati sono 32 e quelli agli obblighi di firma 6. Per altri cinque indagati, alcuni andati in pensione, la misura cautelare era già stata revocata.

In stato di libertà e indagati rimangono 90 persone e i coinvolti nell’indagine risultano circa 200 persone. Il blitz della Guardia di Finanza era scattato in Comune a Sanremo lo scorso 22 ottobre.

LASCIA UN COMMENTO