Sanremo, licenziato il vigile che timbrava in mutande

0
CONDIVIDI
Il vigile filmato in mutande in un'immagine della GdF
Il vigile filmato in mutande in un'immagine della GdF
Il vigile filmato in mutande in un’immagine della GdF

IMPERIA. 24 GEN. Il vigile del Comune di Sanremo che, in mutande, timbrava il cartellino, è stato anche lui licenziato.

Lui timbrava il cartellino mentre, a sua insaputa, veniva ripreso dalle telecamere della Guardia di Finanza ed era diventato un po’ il simbolo dell’inchiesta dei cosiddetti ‘furbetti del cartellino’.

In tutto sono così otto i provvedimenti emessi nei confronti dei dipendenti comunali ‘infedeli’.

 

Il vigile in ciabatte, slip e maglietta timbrava prima di rientrare nel vicino alloggio da custode del mercato annonario e tali immagini hanno fatto il giro del mondo e sono state citate anche dal premier Renzi nel momento della presentazione del nuovo decreto che inasprisce le misure contro gli assenteisti nella pubblica amministrazione.

Al vigile viene contestato di essersi allontanato dal posto di lavoro senza timbrare per sei volte mentre per altri venti episodi aveva chiesto aiuto a moglie e figlia per timbrare.

Il Comune di Sanremo: www.comunedisanremo.it/

LASCIA UN COMMENTO