Home Cultura Cultura Savona

Sanremo: giornalisti ponentini alle Vernici della Biennale

0
CONDIVIDI
La Biennale di Venezia

IMPERIA. 7 MAG. Una delegazione ponentina (con rappresentanti provenienti dalla zona compresa fra Sanremo a Finale Ligure) di critici d’arte, giornalisti e fotografi, composta fra gli altri da Pascal Mc Lee, Armando D’ Amaro, Adalberto Guzzinati e Rosa Daros, partirà martedì per Venezia partecipare ai vernissage di presentazione della 57esima Esposizione Internazionale d’arte. Per una settimana soggiorneranno in Laguna per predisporre una serie di pezzi e servizi che saranno pubblicati su quotidiani e riviste d’arte cartacee ed on line in occasione dell’ apertura dell’ importante kermesse veneziana.

“ La mostra internazionale d’ Arte di quest’anno- dice il critico d’arte Pascal Mc Lee- a mio parere sarà caratterizzata in particolare dalla grande importanza che è stata data agli artisti. Saranno loro, infatti, il cuore pulsante della Biennale, in un’ottica di apertura “del sé e verso l’altro”, in modo da consentire ai visitatori un dialogo fortemente partecipativo con i protagonisti”.

Proprio per conoscere meglio gli artisti ci saranno in mostra una serie di video di presentazione dove essi stessi sveleranno le proprie tecniche, così da consentire ai visitatori di avvicinarsi a loro in maniera diretta e immediata. L’iniziativa La mia biblioteca permetterà agli artisti di riunire in una lista i libri preferiti, garantendo al pubblico un accesso ai loro interessi.


La Biennale aprirà al pubblico sabato 13 maggio e resterà aperta fino a domenica 26 novembre, coinvolgendo non solo i Giardini e l’Arsenale, ma molte altre location. Curata da Christine Macel e organizzata dalla Biennale di Venezia presieduta da Paolo Baratta. La vernice avrà luogo nei giorni 10, 11 e 12 maggio, mentre la cerimonia di premiazione e di inaugurazione si svolgerà il 13 maggio.

VIVA ARTE VIVA si sviluppa intorno a nove capitoli o famiglie di artisti, con due primi universi nel Padiglione Centrale ai Giardini e sette altri universi che si snodano dall’Arsenale fino al Giardino delle Vergini. 120 sono gli artisti partecipanti, provenienti da 51 paesi; di questi, 103 sono presenti per la prima volta nella Mostra Internazionale del curatore.
La Mostra sarà affiancata da 85 Partecipazioni nazionali negli storici Padiglioni ai Giardini, all’ Arsenale e nel centro storico di Venezia. Sono 3 i paesi presenti per la prima volta: Antigua e Barbuda, Kiribati, Nigeria.

Il Padiglione Italia alle Tese delle Vergini in Arsenale, sostenuto e promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane, sarà curato quest’anno da Cecilia Alemani. Anche per questa edizione sono inclusi tanti eventi collaterali, proposti da enti e istituzioni internazionali, che allestiranno le loro mostre e le loro iniziative a Venezia in concomitanza con la 57. Esposizione.

“I padiglioni esteri – conclude il celebre collezionista ed editor Armando D’ Amaro- c’è da stare certi che saranno pieni di sorprese. Penso che l’aspetto più interessante della spettacolare mostra ospitata negli storici spazi espositivi dei Giardini della Biennale e dell’ Arsenale, sarà rappresentato da quegli artisti che per la prima volta si presenteranno alla Biennale”.
CLAUDIO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here