Sanpaolo Invest punta su Genova: nuova sede in via Martin Piaggio

0
CONDIVIDI
La nuova sede del Private Banking San Paolo Invest in via Martin Piaggio 1 a Genova
La nuova sede di Sanpaolo Invest in via Martin Piaggio 1 a Genova
Inaugurata la nuova sede di Sanpaolo Invest a Genova: presenti 65 private banker

GENOVA. 10 MAG. Nuova sede di Sanpaolo Invest a Genova nel prestigioso palazzo di via Martin Piaggio 1. La società, leader nella consulenza finanziaria nell’ambito di Fideuram Intesa Sanpaolo private banking, compie un nuovo importante passo nel consolidamento e sviluppo della presenza del gruppo sul territorio di Genova e della Liguria.

Sanpaolo Invest è presente nella nostra regione con 128 private banker, che amministrano una ricchezza finanziaria di circa 1,5 miliardi di euro per conto di circa 12 mila clienti.

La nuova sede, inaugurata la scorsa settimana, vede la presenza di 65 private banker che gestiscono un patrimonio di circa 1 miliardo di euro. E’ inoltre presente un centro private banking, con salotti di ricevimento, e un campus-centro di formazione territoriale, finalizzato ad accrescere le competenze dei private bankers della rete Sanpaolo Invest e Fideuram attraverso percorsi di crescita professionale personalizzati. All’interno della nuova sede è presente anche uno sportello bancario completo di ufficio crediti.

 

Per l’occasione, presso il palazzo, è stata allestita un’ esposizione di quadri e sculture dell’artista genovese Roberto Trucco, che da 65 anni non esponeva a Genova.

“L’inaugurazione della nuova sede di Genova ci rende particolarmente orgogliosi – ha spiegato Antonello Piancastelli, direttore generale di Sanpaolo Invest – in quanto rappresenta il consolidamento dell’intenso lavoro di questi anni e testimonia il forte investimento di risorse e di energie del nostro Gruppo in Liguria. L’offerta di prodotti e servizi dedicati, un modello di consulenza leader in Italia, l’esperienza e la professionalità dei nostri consulenti saranno il marchio distintivo della nostra presenza su questo territorio”. Fabrizio Graffione

 

 

LASCIA UN COMMENTO