Sanità, al via da oggi la ricetta elettronica

Da oggi sparirà la ricetta medica cartacea

Da oggi sparirà la ricetta medica cartacea

ROMA. 1 MAR. Al via da oggi in Italia la rivoluzione digitale per la sanità nazionale. Entra, infatti, a pieno regime la nuova ricetta elettronica nazionale.

Non ci saranno più così i classici “blocchetti rossi” per le ricette mediche che verranno sostituite da tablet e computer con le farmacie che dovrebbero essere in grado di utilizzare la nuova piattaforma digitale sanitaria.

La nuova normativa sulla circolarità nazionale della ricetta dematerializzata, è stata approvata lo scorso novembre e pubblicata in Gazzetta Ufficiale diventando efficace da oggi, 1° marzo 2016.

lle farmacie spetterà calcolare ticket ed eventuali esenzioni nella Regione di provenienza del malato.

Ma come funzionerà? Il medico di famiglia, nel momento in cui dovrà prescrivere un farmaco al malato, si collegherà dal proprio computer a un portale dedicato e lì indicherà gli estremi del paziente e del medicinale prescritto.

In particolare, nel sistema informatico verrà compilata una ricetta “telematica”, come quella cartacea tradizionale, un Nre, il numero ricetta elettronica, a quale verrà associato il codice fiscale del paziente.

Il medico dovrà stampare un piccolo promemoria (della dimensione di un foglio A5) e consegnarlo al paziente che, documento alla mano, si recherà in farmacia e lo consegnerà al farmacista che, tramite i codici a barre stampati sul promemoria, recupererà la prescrizione collegandosi al sistema informatico online.

In una fase successiva, scomparirà anche il promemoria e tutto diventerà telematico attraverso al trasmissione di dati al sistema informatico centralizzato.

Progressivamente il sistema verrà esteso anche per la prescrizioni di esami e visite specialistiche per cliniche, ambulatori e ospedali.


Rispondi