San Matteo, questa sera “Nostra signora delle camelie”

0
CONDIVIDI
San Matteo, questa sera “Nostra signora delle camelie”
San Matteo, questa sera “Nostra signora delle camelie”
San Matteo, questa sera “Nostra signora delle camelie”

GENOVA. 9 AGO. Questa sera, martedì 9 agosto alle ore 21.15 nel Chiostro di San Matteo, va in scena la replica di “Nostra signora delle camelie, ovvero passione morte e trasfigurazione di Margherita Gauthier”, testo e regia di Fausto Cosentino, con l’attrice genovese Francesca Faiella. La prima ha avuto luogo ieri.

Come nel romanzo di Dumas, Margherita morirà in triste solitudine, in un clima intriso di morte a partire dalle prime battute e  fino alla fine. Margherita vive , stremata dalla malattia, i suoi ultimi giorni. Il personaggio di questo monologo trascorre il poco tempo che le rimane, sospesa fra il drammatico presente e un passato breve ma  felice di cui rivive i suoi deliri visionari di moribonda.

È un’atmosfera soffocante, quella che la circonda, in cui si materializzano fantasmi e visioni mistiche, brandelli di felicità e mostri del passato, depressione ed euforia, in un soliloquio/vaniloquio fatto di citazioni ed evocazioni con brani tratti dal romanzo di Dumas figlio, da “La traviata” di Giuseppe Verdi e dalle estasi dei mistici, in un flusso ininterrotto di pensieri e parole che sgorgano e scorrono in mille rivoli, alternando momenti di depressione ad altri di euforia, di crisi mistica contrapposta alla denuncia della società che la circonda e il duro contatto con la cruda e crudele realtà terrena.

 

C’è un clima da film “gotico”, nella messinscena di Fausto Cosentino, fatto  di ambientazioni cupe e misteriose, nelle quali lo spettatore è costretto a seguire un labirinto di idee, situazioni ed emozioni fino allo svelamento del finale. Si racconta la storia di una donna sola, abbandonata da tutti, che cerca conforto nei suoi ricordi e nella illusoria speranza di un futuro che, come lei sai benissimo, non le lascia più molto tempo. Morirà in silenzio, nascosta dentro la sua morte, molto più di quanto si sia mostrata in vita, senza clamore, senza imbarazzo.

FRANCESCA CAMPONERO

Info: Lunaria Teatro – 0102477045 – 3737894978 – [email protected] – www.lunariateatro.it

LASCIA UN COMMENTO