Samsung Smart Coding porta la programmazione nelle scuole

0
CONDIVIDI
Samsung Smart Coding
Samsung Smart Coding
Samsung Smart Coding

LA SPEZIA. 13 OTT. Si è conclusa con successo la prima fase del progetto italiana Samsung Smart Codingrivolto alle scuole primarie e secondarie di primo grado, che ha raggiunto l’obiettivo di avvicinare studenti, docenti e genitori al mondo del coding e al pensiero computazionale, in linea con quanto richiesto dal MIUR, promuovendo nei più giovani il pensiero creativo e un’attitudine al problem-solving fondamentali nello studio, così come nel lavoro e nella vita.

Tra le scuole che hanno aderito al progetto, sono state premiate le 10 che hanno meglio interpretato il senso dell’iniziativa, declinandola in progetti didattici di valore.

Di queste, la classe 3D della scuola Secondaria di Primo Grado “JEAN PIAGET” si è aggiudicata una classe interamente digitale. Smart Coding ha coinvolto complessivamente776 scuole su tutto il territorio nazionale, oltre 990 docenti e 27.500 ragazzi.

 

Alle classi che hanno partecipato alla sperimentazione, è stato chiesto di sviluppare progetti digitali attraverso un kit di lavoro, con l’affiancamento di uno “Smart Team”, composto da 25 educatori con una formazione specifica nella didattica digitale, che hanno presentato l’iniziativa, illustrando l’utilizzo del materiale didattico, fornendo supporto ai docenti nella realizzazione degli elaborati e creando un ambiente favorevole alla massima condivisione, collaborazione, cooperazione e progettazione.

Tra tutti gli elaborati, un panel di qualità composto da Samsung, esperti di coding e alcuni tra i maggiori esponenti del mondo della formazione ed educazione quali Antonio Affinita, presidente del MOIGE, Pier Paolo Limone, Professore Associato di Pedagogia dei Media presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Foggia, Stefano Ribaldi, vice direttore di Rai Educational, Giovanni Biondi, Presidente INDIRE, Pier Cesare Rivoltella, Professore Ordinario di Didattica e Tecnologia dell’istruzione e dell’apprendimento presso l’Università Cattolica di Milano e Alfonso Rubinacci, esperto di sistemi formativi – ha selezionato i 10 migliori progetti su 343 che hanno visto coinvolti oltre 9.600 studenti, consentendo alle scuole vincitrici di ricevere in dotazione tablet ed e-board da utilizzare nelle proprie classi, e di beneficiare di una formazione didattico-digitale rivolta a docenti e genitori, proseguendo così la propria evoluzione in senso digitale.

Nel dettaglio, i vincitori delle scuole primarie sono: L’Inventafiaba – Classe 3A, IC Orbassano 1 Orbassano (TO),Coding, che passione! – Classe 3° ICS Rapisardi – Garibaldi Palermo (PA), L’ape e i calabroni antifiori – Classe 4°,Scuola Primaria di Buriasco – Direzione Didattica Pinerolo iii Pinerolo (TO), Mucche Spaziali – Classe 3A – 4°, IC Margherita Hack – Castellalto (TE), Camminando con Bayr- 99 – Classe 2A, Istituto Domus Mariae Pescara (PE). Quelli delle scuole secondarie di primo grado: Smart Coding Piaget – Classe 3D Jean Piaget La Spezia (SP), App… erò – Classi 1D – 2D – 3D – 1A – 1B IC 3 Quartu Sant’Elena (CA), Fuga dalla Sansovino – Classe 3D ICS San Girolamo – Sansovino Venezia (VE), Larry Lardo – il gioco – Classi 2B – 2D – 3° – IC 43° Tasso – San Gaetano – Napoli (NA), Viaggio in Europa – Classe 2D IC 41 Console di Napoli – Plesso Fornari Napoli (NA).

LASCIA UN COMMENTO