Home Cronaca Cronaca Genova

Sampierdarena, residenti di nuovo in piazza: vogliamo più sicurezza

3
CONDIVIDI
Il corteo dello scorso maggio a Sampierdarena
Il corteo di Sampierdarena dello scorso maggio contro degrado, illegalità ed immigrazione selvaggia
Il corteo di Sampierdarena dello scorso maggio contro degrado, illegalità ed immigrazione selvaggia

GENOVA. 2 LUG. Dopo il corteo di maggio, sono scesi di nuovo in piazza per chiedere più controlli e sicurezza: “Il Comune deve far rispettare le ordinanze”. Alcune centinaia di persone ieri sera si sono divise fra le piazze Masnata, Settembrini e Barabino, restando in strada fino a mezzanotte, ossia alla scadenza dell’orario previsto dall’ordinanza di Tursi.

La manifestazione, organizzata, tra gli altri, dall’associazione Officine Sampierdarenesi, si è svolta in modo pacifico. Anche se la rabbia dei residenti è tanta.

I manifestanti hanno chiesto con forza la reintroduzione dei controlli sul consumo di alcol nella pubblica via, l’applicazione ferrea dell’ordinanza contro i circoli “pseudo culturali” e soprattutto l’attuazione immediata dei provvedimenti di revoca delle licenze.


 

3 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here