Samp, Zenga “Buon punto in trasferta”

0
CONDIVIDI
walter-zenga

walter-zengaGENOVA 3 NOV.  «La verità la dice il tabellone appeso al “Bentegodi”». Walter Zenga evita sproloqui e bada alla concretezza: «Il risultato finale è quello che rispecchia la partita. A volte si fanno più tiri e maggior possesso e si perde, per cui meglio rifarsi a quello, perché è l’unica cosa affidabile». 1-1 significa niente svolta? «Intanto era importante interrompere la serie negativa – replica il mister -. Abbiamo iniziato col piglio giusto, poi la partita è cambiata dopo il gol subito».

Capocannoniere. Vedere sopra per il primo tempo, ma il secondo? «Nella ripresa abbiamo controllato – continua l’allenatore -, perché è così che l’avevamo pensata. Con maggiore attenzione forse potevamo anche vincerla. Eder? Penso sia un merito avere il capocannoniere. Credo anche che la squadra lo metta in condizione di fare giocate di qualità. Questo però difficilmente mi viene riconosciuto, su di me spesso si avanzano soprattutto dubbi».

Trasferta. Sempre in tema di attaccanti Zenga prosegue: «Anche Muriel ha fatto una grande giocata, solo che uno strepitoso Bizzarri gli ha negato il gol. Problemi in trasferta? Io noto grande differenza tra risultati in casa e fuori per tutte le squadre, tolte forse le aspiranti allo Scudetto. Un punto qui va bene perché il Chievo al “Bentegodi” sa far fare brutta figura a tanti».

LASCIA UN COMMENTO