SAMP, VIVIANO “IN EUROPA PER FARE BENE”

0
CONDIVIDI
Il portiere della Samp Viviano

viviano_sampGENOVA 5 LUG.  Via il dente, via il dolore. È proprio il caso di dirlo. Emiliano Viviano non vede l’ora di potersi sottoporre all’intervento in maxillo-facciale per alleviare il fastidio in bocca e per cominciare al meglio, senza antidolorifici, la nuova stagione. «Purtroppo questo dente del giudizio ha aspettato che iniziasse il ritiro per disturbare – ci scherza su il portierone -, ora vediamo di toglierlo e basta».

Problemi a parte, l’atmosfera sembra quella giusta. «Stiamo lavorando al meglio con un mister che intende fare bene – dice -. Lo staff l’ho trovato carico e innovativo, hanno molta voglia proprio come ne abbiamo noi. Il mercato? Vedremo quello che succederà, la società sta cercando ancora qualcosa, ma quel che più conterà sarà l’atteggiamento del gruppo».

Un gruppo nel gruppo è composto da Viviano e i pescatori Palombo e Coda. «Andrea è un giocatore forse un po’ sottovalutato – spiega Emiliano -, è un gran difensore, con oltre 200 partite in Serie A, e poi è un grande amico al pari di Angelo. L’affiatamento c’è a livello di squadra, poi è ovvio che ci sono compagni con cui ti trovi meglio, ma l’importante è l’intesa generale».

 

«Zamparini voleva riportarmi a Palermo – racconta sul tema della conferma in blucerchiato -, io gli ho spiegato le mie intenzioni e sono contento che il presidente abbia cercato di accontentarmi. L’Europa? Facciamo un passo alla volta: abbiamo fatto tanta fatica per arrivarci e cercheremo di fare il massimo. Non so ancora dove giocheremo la gara casalinga, fondamentale sarà comunque vincere la partita: il come e il dove non importa, tanto i nostri tifosi ci saranno sempre e si faranno sentire».

LASCIA UN COMMENTO