Samp-Sassuolo, Quaglia “100 volte grazie”

0
CONDIVIDI
Budimir e Quagliarella

GENOVA 21 NOV.  Il primo gol in Serie A lo aveva segnato ai tempi dell’Ascoli con Marco Giampaolo in panchina. Ieri, in un pomeriggio a suo modo storico, ha portato il suo monte-reti nel massimo campionato addirittura a quota 100 Fabio Quagliarella. «È stata una partita straordinaria – commenta il bomber numero 27 -, a 10 minuti dalla fine sembrava ormai compromessa. Siamo stati bravi, ci abbiamo creduto. Non avrei mai pensato di fare il 100° gol in A in un match così. Resterà un ricordo indelebile, mi porterò questa giornata nel cuore».

Soddisfazione. Va detto che l’avversario non era dei più facili. «Vincere con il Sassuolo in rimonta, sotto di due gol, è veramente difficile – dice Quaglia -. Ci voleva una grande Sampdoria. Ci siamo con la testa, seguiamo sempre più il mister e grazie all’aiuto dei tifosi sappiamo che ci possiamo divertire e togliere delle belle soddisfazioni. Il passaggio a Muriel sul secondo gol? Era più importante non perdere. E in fin dei conti credo di essere uno degli attaccanti meno egoisti del campionato».

LASCIA UN COMMENTO