Samp, obiettivo cerchiato: cambiare rotta lontano da casa

0
CONDIVIDI
Samp: mister Giampaolo e il presidente Ferrero

Dopo una salvezza stentata raggiunta lo scorso anno gli uomini di Gianpaolo ripartono da un obiettivo chiaro: allargare i confini del Marassi.

Samp: mister Giampaolo e il presidente Ferrero
Samp: mister Giampaolo e il presidente Ferrero

GENOVA 13 AGO. La Sampdoria è pronta a ripartire, dopo un anno in cui è passata attraverso tre allenatori, da un preliminare di Europa League miseramente fallito ed una salvezza raggiunta con tranquillità modesta per le ambizioni e la gloria dei blucerchiati. Da Zenga a Montella il cambiamento è stato minimo, il sorprendente esonero dell’ex portiere interista non ha portato quella svolta sperata da Ferrero; ciò nonostante per il successore Montella è arrivata la grande chiamata del Milan, che da anni corteggiava l’allenatore campano.

La Sampdoria ha chiuso la stagione 2015/16 con 40 punti, il 70% dei quali ottenuti in casa, 28 esattamente. L’80% delle vittorie doriane sono state raccolte fra le mura amiche, 8 su 10: appena 2 i successi lontano dal Marassi, un dato nettamente inferiore alla percentuale media  di vittorie in trasferta della Serie A, che come dimostra uno studio realizzato da Bwin nella passata stagione è stata del 33%. La sterilità di risultati in trasferta ha pesato tantissimo sulle risicate ambizioni di classifica degli ex uomini dell’aeroplanino, relegando i blucerchiati ad un ruolo di sparring partner.

Distribuzione dei risultati per campionato (Stagione 2015-2016)
Distribuzione dei risultati per campionato (Stagione 2015-2016)

La media di gol realizzati dalla Sampdoria è stato di 1.3 a match, in piena linea con quello che è l’andamento delle squadre di medio-bassa classifica in Serie A: una media che sale fino all’1.5 se si considera solo i match casalinghi, scendendo ad appena una rete a partita fuori casa.  A pesare come un macigno è anche il numero di reti subite, in particolare fuori dai confini genovesi: 1.9 a partita, un’enormità. Un dato spiegato anche dalla leadership di Viviano alla voce parate effettuate, è stato il n.1 di tutto lo scorso campionato, a dimostrazione di quanto la Samp abbia subito per tutto il campionato precedente. Una squadra che mai è riuscita a trovare continuità di prestazioni: mai più di 2 vittorie consecutive, ma soprattutto ma oltre i 3 risultati utili consecutivi, centrando anche un poker di ko in sequenza.

Indice dei gol segnati a partita per campionato (Stagione 2015-2016)
Indice dei gol segnati a partita per campionato (Stagione 2015-2016)

 

Un problema della squadra di Ferrero è stato anche mentale, nell’approccio ai match: se prendiamo in considerazione solamente i parziali alla fine dei primi tempi scopriamo che la Sampdoria si piazza all’ultimo posto, pari merito col Verona a 34 punti: situazione che migliora nettamente a fine match, dove i blucerchiati guadagnano ben 9 punti in più. Una differenza di atteggiamento fra casa e fuori che si evince anche nella spartizione dei cartellini gialli, dunque dell’aggressività messa sul rettangolo verde dai calciatori: se in casa i doriani sono in testa alla particolare graduatoria fuori dalle mura amiche si piazzano a metà classifica.

Dati che indicano chiaramente la necessità di invertire la rotta ed un tecnico propositivo ed amante del bel calcio come Gianpaolo potrà senza dubbio infondere quel cambio di mentalità richiesto per uno dei club più gloriosi del nostro campionato.

LASCIA UN COMMENTO