Samp, Montella “Invertire la Rotta in Trasferta”

0
CONDIVIDI
Vincenzo Montella
Vincenzo Montella
Vincenzo Montella

GENOVA 21 NOV.  «Quando ho affrontato l’Udinese da giocatore ho sempre vissuto partite scoppiettanti, ma domani mi basterebbe uno 0-1. Dobbiamo vincere anche lontano da Marassi». Tutto parte dal fatto che la Sampdoria del Vincenzo Montella giocatore, nel ’96/97, rifilò 5 gol ai bianconeri al “Friuli” e 4 a Genova. Una valanga di reti, in qualche modo evocata in conferenza dai giornalisti per esorcizzare la sindrome da trasferta dei blucerchiati di oggi. «Non riesco a spiegarmi il perché dei problemi fuori casa – rivela l’Aeroplanino, questa volta in versione allenatore -, ho sempre pensato che giocare in esterna fosse più semplice. E poi anche analizzando le caratteristiche di questa squadra dovrebbe essere congeniale».

Possibilità. Una settimana di allenamenti basterà per vedere il marchio di fabbrica di Montella? «Ho trovato una squadra dedita al lavoro – assicura il mister -, per cui abbiamo già cominciato ad esercitarci su alcune cose. Ho provato a portare sul campo alcuni dei miei concetti di gioco. Andremo avanti con il lavoro impostato da Zenga. Un peccato non avere avuto a disposizione tutta la rosa, ma il calcio moderno è così». Sul finire della conferenza, il tecnico ha inoltre dedicato una risposta a testa alle domande su due dei suoi attaccanti: «Cassano? Una possibilità, una tentazione. Muriel? Un po’ stanco per il viaggio, ma ha giocato e sta bene».

LASCIA UN COMMENTO