Home Sport Sport Genova

SAMP, LA RABBIA DI MIHA “A ROMA BRUTTA SQUADRA, VOGLIO REAZIONE”

0
CONDIVIDI
mihajlovic sampdoria

mihajlovic sampdoriaGENOVA 23 FEB. Innanzitutto le condizioni della squadra e di López in particolare. Sinisa Mihajlovic, pungolato dai giornalisti sui temi pre-Milan, parla chiaro in conferenza stampa. «Maxi ha provato anche ieri, ma sentiva ancora dolore – spiega dalla sala stampa del “Mugnaini” -. Vedremo oggi, ma non penso che partirà titolare, e forse non andrà nemmeno in panchina. L’importante è recuperarlo, ma se non sta bene è inutile portarlo in panchina. Per il problema degli squalificati in settimana abbiamo provato altri giocatori che in passato mi hanno dato garanzie: sono convinto che non faranno rimpiangere gli assenti».

«A Roma non mi è piaciuto l’atteggiamento della squadra – prosegue il tecnico blucerchiato tornando sul 3-0 dell’“Olimpico” -, è mancata la mentalità. Perdere come è successo con Juventus e Napoli ci sta, ma la sconfitta di Roma non mi è andata giù. Nell’anno della retrocessione la Samp aveva chiuso il girone a 26 punti e l’anno scorso nelle ultime partite non erano arrivati risultati. Se qualcuno dei ragazzi si sente già salvo, dobbiamo rimediare. Mi auguro di vedere una reazione da domani».

Poi Sinisa rincara la dose: «A volte arrabbiarsi fa bene, spero che la squadra abbia capito la lezione. Lo vedremo domani. Mi ha fatto arrabbiare la prestazione, non ho visto una squadra cattiva, poco concentrata e non convinta di quello che faceva. Bisogna tenere alta la tensione: noi non possiamo permetterci di staccare la spina come possono fare invece le grandi squadre. Con il Milan dobbiamo tornare subito sulla strada giusta. Se la squadra farà la prestazione, i risultati arriveranno di conseguenza».


«Penso che davanti giocherà Eder: ha le caratteristiche per metterli in difficoltà», rivela il mister serbo, che inquadra così i rossoneri allenati dal suo ex compagno doriano Clarence Seedorf: «Gli auguro ogni bene, ma dalla prossima partita. Il suo Milan è una squadra offensiva, gioca con il nostro stesso modulo e fa pressing alto proprio come noi. Penso che sarà una bella partita e al tempo stesso difficile: in Champions contro l’Atletico Madrid non meritavano di perdere».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here