Samp-Empoli, Zenga “Dovremo Avere Concentrazione”

0
CONDIVIDI
Il mister della Sampdoria Walter Zenga
Il mister della Samp Zenga
Il mister della Samp Zenga

GENOVA 29 OTT.  La Samp si prepara a ricevere al “Ferraris” l’Empoli nel posticipo della 10.a giornata di campionato.

Walter Zenga anticipa i temi della sfida con i toscani. «Bisogna dare continuità ai risultati e alle prestazioni – attacca il mister -. Il fatto stesso che in casa abbiamo un rendimento e fuori un altro non deve trarre in inganno. Dovremo essere concentrati, attenti a non dare all’Empoli la possibilità di sviluppare il proprio gioco; al tempo stesso dovremo essere noi bravi a interpretare la partita, perché quando si giocano tre gare in una settimana qualcosa cambia e si è visto anche negli anticipi».

Strategia. Come già accaduto, Zenga ha deciso di abolire il ritiro, dando appuntamento alla squadra a Bogliasco per un risveglio muscolare mattutino il giorno della partita. «Non è una novità – sottolinea l’allenatore -. Giocando di sera in casa il ritiro diventa troppo lungo. Allora abbiamo fatto allenamento al mattino, quindi una rifinitura breve il giorno della gara, pranziamo insieme e poi si va allo stadio».

 

Infermeria. L’infermeria si sta via via svuotando e per il mister le candidature aumentano: «Gli infortuni fanno parte del gioco. Ci sono dei momenti in cui devi trovare delle soluzioni per mettere in campo una formazione accettabile, altri in cui hai l’imbarazzo della scelta. Quando però hai ragazzi, come i miei, che si allenano con entusiasmo, l’imbarazzo va benissimo. Devo tenere sempre tutti i ragazzi in bilico per far sì che siano sempre tutti concentrati. Se uno pensa di non giocare e invece io ho deciso d’impiegarlo non va bene, perché a volte alcuni fanno fatica ad accendere l’interruttore. Da professionisti quali siamo dobbiamo essere sempre tutti pronti e concentrati».

Avversario. «Con Giampaolo, che stimo tantissimo, mi sono incontrato due volte in passato e non sono mai riuscito a batterlo – conclude Zenga -. Ha fatto una buona carriera, c’è stato un momento in cui sembrava che potesse approdare in grandi club, ma non ha avuto la fortuna di poterlo fare. Le sue squadre giocano bene, ha un’idea di calcio molto interessante e anche per questi motivi dovremo giocare una gara accorta per provare a metterli in difficoltà».

LASCIA UN COMMENTO