Salvatore Girone è a casa: “Ringrazio tutti, siamo un bel popolo”

2
CONDIVIDI
Salvatore Girone appena atterrato a Ciampino saluta il ministro Gentiloni
Salvatore Girone appena atterrato a Ciampino saluta il ministro Gentiloni
Salvatore Girone appena atterrato a Ciampino saluta il ministro Gentiloni

BARI. 29 MAG. “L’Italia è bella, amo l’Italia, ringrazio tutti, siamo un bel popolo”. Queste le prime parole del marò Salvatore Girone appena rientrato a casa sua a Bari dopo i 4 anni in India.

Il primo abbraccio è stato per il nonno, suo omonimo che, per la commozione, si è sentito male subito dopo.

Girone è arrivato in Italia dall’India a bordo di un aereo dell’aeronautica militare atterrato a Ciampino.

 

Poi, a bordo di un altro aereo, con la famiglia e il sindaco di Bari Antonio Decaro, ha raggiunto Bari.

A Ciampino il suo arrivo è stato salutato con un applauso mentre lui, Girone, ha salutato ha sorrino e fatto il saluto militare ha fatto e fatto il saluto militare.

Con il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni ha scambiato una stretta di mano e poi un abbraccio con il ministro della Difesa Roberta Pinotti.

Ad accogliere il marò la moglie Giovanna, i figli Michele e Martina e il padre Michele, che erano arrivati a Ciampino già da mezzogiorno con un volo della Marina Militare.

Dopo l’autorizzazione concessa ieri dalla Corte Suprema indiana, Girone ha ottenuto un Exit Visa da parte delle autorità indiane che gli ha consentito di lasciare il Paese, accompagnato dall’ambasciatore d’Italia Lorenzo Angeloni e il consigliere militare di Palazzo Chigi, generale Carmine Masiello. (nella foto: Il marò Salvatore Girone, dopo i 4 anni in India, appena atterrato a Ciampino saluta i ministri Gentiloni e Pinotti).

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO