Salvatore diffida i giornalisti per replicare al Comitato dei caruggi

7
CONDIVIDI
Il consigliere regionale M5S e miss preferenze 2015 Alice Salvatore
Il consigliere regionale M5S e miss preferenze 2015 Alice Salvatore
Il consigliere regionale M5S e miss preferenze 2015 Alice Salvatore

GENOVA. 9 APR. Riceviamo e pubblichiamo il fax del consigliere regionale M5S Alice Salvatore e del suo avvocato Daniele Pomata:

Formulo la presente in nome e per conto della mia Assistita, dottoressa Alice Salvatore, in relazione all’articolo pubblicato a firma della Vostra redazione in data 1/4/2016 sul Magazine on-line “Liguria Notizie.it” tuttora consultabile all’indirizzo ip http://www.ligurianotizie.it/comitati-vicoli-a-dominatrix-salvatore-m5s-chi-ti-ha-mai-vista/2016/04/01/196589.

Anche a voler tacere dei riferimenti, offensivi e volgari, operati nell’incipit dell’articolo, agli aggettivi “…dominatrix…” et alia, nel predetto articolo, mediante la rappresentazione di fatti, oggettivamente inveritieri, esposti tramite la pubblicazione, in assenza di contradditorio, di una sua dichiarazione attribuita al Sig. Claudio Garau, viene gravemente lesa l’immagine politica e la …tazione pubblica della mia Assistita e di tutti i membri del Movimento 5 Stelle che rivestono ….ioni consigliari regionali.

 

La Dott.essa Alice Salvatore, infatti, da sempre coinvolta, in prima persona e in prima linea, nella ricerca di una soluzione alle complesse problematiche che affliggono la zona del centro storico genovese, viene inopinatamente accusata da parte del Sig. Claudio Garau sul Vostro magazine on line di aver utilizzato “…i disagi e il degrado del centro storico…” quale “…merce da campagna elettorale…”

Ciò che è ancora più grave, tuttavia, è che il Sig. Claudio garau, nella dichiarazione che viene pubblicata nell’ambito dell’articolo predetto, accusa espressamente la Dott.ssa Alice Salvatore di non essersi mai interessata in passato alle problematiche del centro storico genovese (circostanza già in sé obiettivamente falsa) e di aver ostentato – “…trionfalismo…” nello “…schierarsi dalla parte dei residenti…” “…usando frasi tipo con la sicurezza e la legalità non si scherza…”.

Continua, nel testo dell’articolo, il Sig. Claudio Garau rappresentando come, a suo dire “…queste persone che parlano di certi argomenti avrebbero dovuto almeno farsi vedere a fianco del ei residenti in questi anni…”.

Destituite di ogni logico fondamento ed obiettivamente ingiuste risultano le accuse rivolte alla Dott.ssa Alice Salvatore dal Sig. Claudio Garau, dal momento che la mia Assistita ha da sempre, ben prima di essere eletta nell’Assemblea legislativa regionale, posto al centro di suoi interventi le criticità del centro storico genovese.

Non si comprende, pertanto, nel senso anzidetto, quale fondamento possa riconoscersi alle illazioni del Sig. Claudio Garau, obiettivamente lesive della reputazione politica della Dott.essa Alice Salvatore, se non quello apparente di strumentalizzare egli stesso i gravi problemi del centro storico genovese per legittimare la sua candidatura politica dal momento che egli risulta essere un militante della Lega Nord.

Se è lecito per un politico aspirante tale cercare di farsi pubblicità non lo è riportare affermazioni inveritiere e per di più lesive della reputazione politica di altri, in specie della Dott.ssa Alice Salvatore, né è consentito pubblicare senza avere operato il dovuto controllo richiesto ex art. 2 L.69/1963 dichiarazioni di siffatto tenore.

Faccio riferimento, in particolare, alla violazione dell’obbligo deontologico di cui all’art. 2 L. 69/1963 che esige dal giornalista “…il rispetto della verità sostanziale dei fatti…”, il controllo circa la fonte delle dichiarazioni e la continenza delle stesse.

Ritengo, pertanto, lesivo dell’obbligo deontologico sostanziato dall’art. 2 L.69/1963, non essersi la redazione debitamente informata, per di più su circostanze di assoluto dominio pubblico circa la rispondenza al vero di quanto veniva rappresentato nell’articolo in questione.

Il tenore dell’articolo, pertanto, con il periodare assertivo ed asciutto già di sé ingannevole per chi esprime mere congetture e non fatti, non fa che indurre il lettore a ritenere senz’altro vere le illazioni del Sig. Claudio Garau, che risultano invece obiettivamente infondate e inveritiere, alla luce di quanto evidenziato, in tal modo cagionando un grave danno alla reputazione politica della Dott.essa Alice Salvatore.

Alla luce di quanto precede, infatti, risulta pacifico come le notizie/dichiarazioni riportate difettino del requisito della rispondenza al vero dei fatti e, per di più, il che può determinare la responsabilità, anche penale, del direttore e dell’autore ex artt. 57 c.p., 3 L. 47/1948, la verità della notizie non è stata verificata con quel criterio di diligenza richiesto dalle leges artis.

Con la presente, pertanto, salva ed impregiudicata ogni azione, presso ogni ritenuta sede, anche penale, che la Dott.ssa Alice Salvatore si riserva comunque di esperire, sono a richiedere, in nome e per conto della mia Assistita e in attuazione della previsione di cui all’art. 8 L. 47/1948, e nei termini ivi previsti, di provvedere a rettificare senza indugio, mediante nota formale di rettifica da pubblicarsi sul Vostro Magazine on line “Ligurianotizie.it”, il contenuto dell’articolo in questione, provvedendo alla rimozione di quello attualmente consultabile di cui supra, evidenziando come la Dott.ssa Alice Salvatore, contrariamente a quanto affermato dal Sig. Claudio Garau, si sia da sempre, ancor prima di essere eletta all’Assemblea legislativa regionale, pubblicamente adoperata per porre rimedio alle numerose criticità che affliggono il centro storico genovese.

In difetto di pronto adempimento, la Dott.ssa Alice Salvatore mi ha già conferito incarico al fine di tutelare i propri interessi presso ogni ritenuta sede, anche penale, senza alcun ulteriore preavviso. Genova 8/4/2016″.

In riferimento all’aggettivo “dominatrix”, gli stessi consiglieri M5S hanno criticato Alice Salvatore per i suoi presunti metodi autoritari, ossia da dominatrice nell’arena politica pentastellata. Pertanto, come ben spiegato nell’articolo, non si tratta di un’offesa, nè di volgarità.

http://www.ligurianotizie.it/genova-2017-salvatore-autoritaria-pupilla-di-beppe-non-e-vero/2016/03/27/196026/

E’ falso che il Signor Claudio Garau sia un militante della Lega Nord. Invero, è solo un “simpatizzante” e comunque ci ha rilasciato l’intervista in qualità di cittadino e portavoce del Comitato di Sarzano.

Il fatto che il Signor Garau ci abbia rilasciato tale dichiarazione è vero, come peraltro lui stesso ci ha confermato, ringraziandoci educatamente.

Non abbiamo, invece, mai ricevuto un ringraziamento da parte della dott.ssa Salvatore per le decine di comunicati stampa e sue dichiarazioni, che abbiamo correttamente pubblicato, come abbiamo fatto per altri partiti e movimenti politici.

Il Signor Garau, al pari della dott.ssa Salvatore, è una persona seria, onesta e perbene e ha espresso opinioni e critiche dal punto di vista di cittadino residente nei caruggi. La dott.ssa Salvatore solo oggi ha comunicato, tramite avvocato (?!), che talune circostanze da lui riferite non corrisponderebbero al vero. 

Fermo restando che sarebbe bastato un semplice comunicato di replica al Signor Garau, che noi avremmo pubblicato come tutti gli altri, non si ritene di avere violato alcuna regola penale, civile o deontologica.

Avendo quindi pubblicato con la presente la replica della dott.ssa Salvatore, non si ritiene giusto cancellare l’articolo che contiene opinioni e critiche del Signor Garau.

Liguria Notizie

 

 

7 COMMENTI

  1. Il comportamento di un politico che agisce così è demenziale, indegno per una democrazia perché tipico di un regime totalitario. Pertanto, l’avvocato scelto dalla signorina Salvatore ha dimostrato di non essere un bravo professionista perché avrebbe potuto tutelare meglio la sua assistita

  2. Ecco perchè non voto i grullini. Avvocato chi vota lei? E se facessero delle brutte figure,avrebbe le palle di ammettere chi sono i grullini? Ecco perchè odio i comunisti camuffati da cittadini onesti! Perchè la signorina non viene tra la gente invece di controllare cosa fanno gli altri politici? Facile farsi riferire da altri,venga tra la gente che sente meglio.Venga…ma venga…..

  3. Gentile Alice, aldilà dei fatti in cui non entro in merito, non li conosco, rimango particolarmente male del fatto che diffida tramite un avvocato, un giornale online che è sempre stato equilibrato, magari un po’ pungente ma equilibrato.
    Quello per cui rimango ancora più male è il fatto che si comporti come qualsiasi altro politico. Proprio lei che come gli altri del Cinque Stelle avete scelto il web come mezzo di libertà e libera espressione.
    Provo delusione per la sua risposta, avevo riposto fiducia in lei, nel nuovo che avanza. Ma se questo è il nuovo, non mi piace più,. Mi sembra un ritorno al passato. Questa non è democrazia, non è libertà.
    Angelo, uno che l’ha votata

  4. Leggo con sgomento e stupore l’azione della signora pentastellata, bastava un opera di chiarimento ( fra l’altro è previsto un incontro in una loro sede col tema il centro storico…bastava invitare il signor Claudio Garau e un membro della redazione )….. se era e rimane convinta del suo buon operato senza dare lavoro a un legale di sua fiducia.
    Io e i residenti del centro storico e penso gli stessi abitanti di sarzano ci interrogheremo sui criteri di dialogo che la signora accetta quando si deve parlare del quartiere, dei temi da affrontare e dell’eleganza che richiede. Una piccola censura insomma…. credo che la politica sia confronto anche con chi la pensa diversamente, mi domando se la signora fosse stata della Lega nord con gli insulti che volano come coriandoli cosa avrebbe fatto..solo aule di tribunali e niente politica attiva.

LASCIA UN COMMENTO