Home Cronaca Cronaca Genova

COME SALVARSI DALL’INFARTO QUANDO SI E’ DA SOLI

0
CONDIVIDI
infarto

infartoGENOVA. 20 NOV. Sempre più sovente persone che si trovano da sole vengono colpite da infarto. Ed è proprio nella rapidità e nell’immediatezza dell’intervento che ci si può salvare. Ecco, per questo motivo, alcune semplici cose da fare.

La persona persona che ha una fitta al petto o il cui cuore batte in modo improprio e che comincia a sentirsi debole, ha solo circa 10 secondi prima di perdere conoscenza.

Un sistema semplice, prima della richiesta di soccorso, può essere quella di tossire ripetutamente e vigorosamente.


Un respiro profondo deve essere eseguito prima di ogni colpo di tosse, e la tosse deve essere profonda e prolungata e vigorosa come prodotta all’interno del torace.

Respiro e tosse devono essere ripetuti ogni due secondi senza fermarsi fino a quando si sente che il cuore batte normalmente.

In pratica i respiri profondi portano l’ossigeno ai polmoni e i movimenti provocati dalla tosse spingono il cuore mantenendo regolar ela circolazione del sangue e l’attività di pressione-compressione sul cuore aiuta anche a ripristinare il ritmo normale.

In questo modo, le vittime di attacco di cuore può chiedere i soccorsi od arrivare direttamente in ospedale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here