Salone del libro, arrestato Bruzzone ex Ad di Fiera di Genova

0
CONDIVIDI
Antonio Bruzzone ex Ad di Fiera di Genova nei guai per il Salone del Libro di Torino
Antonio Bruzzone ex Ad di Fiera di Genova nei guai per il Salone del Libro di Torino
Antonio Bruzzone ex Ad di Fiera di Genova nei guai per il Salone del Libro di Torino

GENOVA. 13 LUG. L’ex amministratore delegato di Fiera di Genova ed attuale direttore generale di Fiera Bologna, Antonio Bruzzone, è stato arrestato e messo ai domiciliari, in merito ad un’inchiesta della procura di Torino sul Salone del Libro, che ha portato all’arresto di quattro persone per l’ipotesi di reato di turbativa d’asta.

In pratica, l’accusa riguarda la diffusione di  informazioni riservate nell’ambito della gara del 2015 per l’assegnazione della gestione del Salone del libro di Torino per tre anni.

Gli altri arrestati sono Regis Faure, direttore generale di Lingotto Fiere, Roberto Fantino, direttore marketing della società e di GL Events, Valentino Macri, segretario della Fondazione per il Libro.

 

Antonio Bruzzone, per le sue eccellenti capacità, aveva assunto l’incarico di amministratore delegato di Fiera di Genova a febbraio del 2013. Circa un anno fa, aveva lasciato l’incarico.

Era stato nominato con il compito di rilanciare la struttura fieristica genovese e consolidare a livello nazionale ed internazionale il Salone Nautico, ma la crisi del settore e della Fiera lo aveva costretto a ridimensionare quei piani.

Infine, il passaggio a Fiera di Bologna, fra il rimpianto dei soci di Fiera di Genova.

C’è un altro genovese indagato nell’inchiesta sul Salone del libro. Si tratta di Maurizio Braccialarghe, una brillante carriera che nasce da dipendente tecnico del Teatro Carlo Felice, per arrivare alla direzione generale della Sipra, direttore del personale Rai e, nel 2011, assessore comunale alla Cultura di Torino.

 

LASCIA UN COMMENTO