Sala di registrazione trasformata in fumeria, arrestato 22enne

0
CONDIVIDI
La polizia scopre fumeria di cannabis nel Centro Storico
La polizia scopre fumeria di cannabis nel Centro Storico
La polizia scopre fumeria di cannabis nel Centro Storico

GENOVA. 1 MAR. Ieri sera la polizia è intervenuta in un appartamento di Vico Dietro il Coro di San Cosimo scoprendo una vera e propria fumeria ed arrestando un genovese di 22 anni per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli agenti del Commissariato Centro, passando in Vico Dietro il Coro di San Cosimo hanno avvertito un pungente odore di cannabis provenire da una finestra di uno stabile e hanno visto due giovani uscire dal portone.

Gli genti li hanno identificato come due genovesi di 17 e 27 anni, rinvenendo nello zaino del più giovane, tre involucri contenenti con quasi 22 grammi di cannabis, che gli stessi hanno ammesso di aver acquistato per uso personale in un appartamento dello stabile.

 

Gli agenti hanno poi fatto irruzione all’interno dell’abitazione identificando il 22enne genovese quale responsabile dello spaccio, mentre cercava di disfarsi, nel bagno, dello stupefacente ed altri 6 giovani di età compresa fra i 17 e i 22 anni.

L’appartamento, disposto su due piani, era adibito a sala di ritrovo e studio di registrazione musicale, ed era completamente saturo del fumo dal caratteristico odore della cannabis.

Dalla perquisizione sono saltati fuori diversi involucri contenenti 38 grammi di cannabis e 6 grinder, gli strumenti utilizzati per sminuzzare le foglie di marijuana, oltre alla somma di 140 euro in banconote di piccolo taglio.

Nell’appartamento erano presenti numerosi barattoli di vetro vuoti con ancora le tracce dello stupefacente che in essi era contenuto.

Tutti gli assuntori sono stati segnalati, mentre il 22enne che gestiva il luogo di ritrovo è stato arrestato e collocato presso la propria residenza in attesa del processo per direttissima.

LASCIA UN COMMENTO