Sagre paesane, M5S: disciplinare il settore con marchio di qualità

0
CONDIVIDI
Una sagra paesana: il M5S ha depositato una proposta di legge regionale per disciplinare il settore con un marchio di qualità
Una sagra paesana: il M5S ha depositato una proposta di legge regionale per disciplinare il settore con un marchio di qualità
Una sagra paesana: il M5S ha depositato una proposta di legge regionale per disciplinare il settore con un marchio di qualità

GENOVA. 7 MAG. “Anche le sagre abbiano un marchio di qualità, come avviene per i prodotti alimentari”. Lo ha detto oggi il consigliere regionale M5S Andrea Melis, presentando la proposta di legge per disciplinare le sagre liguri e promuovere i prodotti agroalimentari del territorio.

“Negli ultimi anni – ha spiegato Melis – abbiamo assistito in Liguria a un moltiplicarsi incontrollato di feste ed eventi enogastronomici, spesso in nome di presunte finalità sociali e di valorizzazione del territorio. Il risultato è una vera e propria giungla di iniziative di ogni genere improvvisate e temporanee, specie in estate, sottoposte a normative fiscali, igienico sanitarie e di sicurezza molto più blande rispetto alle imprese del settore. Una vera e propria concorrenza sleale a cui bisogna porre presto rimedio.

D’altra parte, le autorizzazioni temporanee beneficiano anche chi, con qualità e competenza, organizza manifestazioni enogastronomiche di provata eccellenza e tradizione. È anche a loro tutela che è arrivato il momento di regolamentare un settore, quello delle sagre, che in questi anni è stato colpevolmente ignorato dalla vecchia politica, per inerzia o convenienza.

 

Occorre una sorta di marchio di qualità e garanzia grazie a cui sarà possibile inserire il proprio evento all’interno del calendario regionale delle sagre. Una tutela in più per i cittadini e i consumatori, ma anche per gli operatori del settore enogastronomico onesti e competenti che valorizzano i prodotti e le bellezze della Liguria”.

 

LASCIA UN COMMENTO