Home Cultura Cultura Genova

ViadelCampo29r: a Genova la Crociera della musica napoletana

2
CONDIVIDI

GENOVA 28 SET. Si riconferma per il secondo anno consecutivo lo scambio culturale-musicale tra Napoli e Genova, che si terrà dopodomani, sabato 30 settembre, in occasione dello sbarco nella città della Lanterna della decima edizione della “Crociera della Musica Napoletana”.

L’appuntamento, ideato da Scoop Travel, agenzia organizzatrice della crociera, e dall’associazione “ViadelCampo29Rosso”, lo spazio-museo permanente dedicato a Fabrizio De Andrè e ai cantautori genovesi allestito nel centro di Genova, previsto dalle ore 10:30, segnerà la presenza della delegazione composta dal cast artistico ed organizzativo della crociera, in rappresentanza di Napoli; a rappresentare Genova, le responsabili di produzione di “Viadelcampo29rosso” Clara Denegri e Laura Monferdini, ed il complesso “Le quattro chitarre”, la più apprezzata cover band di Fabrizio De Andrè composta dai musicisti Pasquale Dieni, Gianni Amore, Aldo Ascolese e Gianluca Origone.

Nata nel 2010 al civico 29 rosso della strada nel cuore del centro storico cantata da Fabrizio De Andrè nell’omonima canzone, “Viadelcampo29rosso” è diventato un luogo di pellegrinaggio per i fan del cantautore, dove è possibile ammirare i dischi in vinile originali, fotografie, libri, riviste d’epoca, curiosità e la “Esteve ’97”, chitarra appartenuta a Fabrizio, concessa dalla famiglia per un’asta benefica a favore di Emergency. Aperto dal giovedì alla domenica con ingresso gratuito, è una tappa obbligatoria per tutti i visitatori di Genova e gli appassionati di musica d’autore.


Non mancheranno naturalmente scambi culturali anche negli altri porti toccati dalla crociera, che è salpata il 24 settembre scorso e terminerà a Genova il 1 ottobre a bordo di “MSC Splendida”, con partenza da Civitavecchia  itinerario attraverso Palermo, Cagliari, Palma di Maiorca, Valencia, Marsiglia e Genova.  L’ obiettivo degli scambi culturali-musicali, divenuti una delle caratteristiche peculiari della crociera-evento, è quello di recare un messaggio di fratellanza e familiarità tra realtà affini nel Mediterraneo e promuovere le rispettive culture.

Ideata dieci anni fa, quando scommettere su Napoli o su qualcosa che la rappresentasse o valorizzasse era considerato alla stregua di un delitto o di un’operazione sciagurata, la “Crociera della Musica Napoletana” si è distinta negli anni per le fortissime valenze esperienziali ed emozionali finalizzate al recupero del patrimonio culturale del territorio e di un’identità locale sopita, ma perfettamente recuperabile.

Un successo testimoniato dal costante perfezionamento dell’offerta artistica e dall’incremento esponenziale dei passeggeri che hanno avuto voglia di partecipare a un’esperienza turistica formativa diversa dal solito. Importante anche la forza comunicativa dell’evento, poiché, per fare in modo che di Napoli si parli bene è necessario che ogni cittadino apporti un messaggio di positività, laboriosità e fratellanza, per contrapporsi a quanti, sulle pagine di quotidiani, in rete o in tv, continuano, senza avere numeri reali alla mano, ad additare Napoli come una realtà invivibile e dominata da delinquenza e malaffare.

Marcello Di Meglio

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here