SABATO IL MINISTRO ORLANDO A VADO PER L’ANPI

0
CONDIVIDI

andrea olrlando anpi vadoSAVONA. 3 GIU. Si unirà ai festeggiamenti in piazza, per il settantesimo anniversario della fondazione dell’ Anpi di Vado Ligure, il Ministro della Giustizia Andrea Orlando.

Infatti, il rappresentante del Governo farà visita alla città il 6 giugno prossimo, sabato, ospite del direttivo Anpi Vadese e del comitato locale della Croce Rossa Italiana di Vado – Quiliano: i volontari si uniranno alla manifestazione per celebrare i militi che il 21 febbraio 1945 furono arrestati e torturati dalle Brigate Nere.

La cerimonia, organizzata con il patrocinio dei Comuni di Vado Ligure e Savona, unitamente a Provincia, Regione Liguria e all’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea, prevederà alle 9,30 la commemorazione delle autorità davanti al Monumento ai Caduti sulla passeggiata a mare Cristoforo Colombo, al termine della quale il Ministro Orlando terrà l’orazione ufficiale.

 

La giornata proseguirà poi nel pomeriggio, presso la Società di Mutuo Soccorso “Diritto e Doveri” di Sant’Ermete, per un momento conviviale con i partigiani Vadesi, accompagnato dalla musica gitana della Banda Tziga e da una degustazione di prodotti tipici.

Volevamo festeggiare un anniversario importante alla presenza di un’autorità nazionale, così, con l’aiuto dell’On. Anna Giacobbe, abbiamo invitato il Ministro della Giustizia – spiega il direttivo dell’Anpi Vadese – per l’occasione, faremo presente ad Andrea Orlando la nostra proposta di conferire la medaglia d’oro per la Resistenza alla nostra città”.

A riguardo, la sezione Vadese consegnerà al politico spezzino un primo dossier, a cura dei consiglieri Bruno Borra e Simone Falco, in collaborazione con il giornalista Marco Oliveri e con un contributo storico del professore Almerino Lunardon.

L’iniziativa è volta alla memoria della cultura antifascista di Vado Ligure, diffusasi dapprima nelle fabbriche, con i grandi scioperi del marzo 1944, successivamente nell’entroterra e in città, con la lotta partigiana – conclude l’Anpi Vadese – è un riconoscimento alto ma giusto per noi, in ricordo dei martiri caduti, ma soprattutto in difesa di quell’autentico patrimonio italiano che sono i valori della Resistenza, futura base della nostra Costituzione, da ogni tipo di revisionismo”.

Sentimenti che a Vado Ligure passano nelle mani delle nuove generazioni: infatti, le scuole cittadine sono da sempre coinvolte in incontri e ricerche storiche in classe sul tema della Resistenza, ricevendo inoltre borse di studio da parte dell’Anpi.

Per questo, con la presenza del Ministro Orlando, i 70 anni dell’associazione combattentistica Vadese saranno così celebrati con un significato in più.

LASCIA UN COMMENTO