SABATO 27 GIUGNO INTIMI NUTRIMENTI AL DUCALE

1
CONDIVIDI
intimi-nutrimenti-ducale

intimi-nutrimenti-ducaleGENOVA. 22 GIU. Sabato 27 giugno, alle ore 17.30 a Palazzo Rosso, verrà inaugurata la mostra fotografica “ Intimi nutrimenti ”, con opere di Gayle Chong Kwan e 16 giovani artisti.

La mostra, promossa dal settore Musei e Biblioteche del Comune di Genova
su progetto GenovaFotografia, è inserita nella rassegna “Nutrirsi d’Arte”, collegata ai temi di Expo 2015, ed è stata realizzata in collaborazione con Art in Lab (associazione culturale formata da neo laureati dell’Università di Genova), Scuola di Scienze Umanistiche e Archivio di Arte Contemporanea.

Le immagini di “Intimi nutrimenti” parlano di cibo, inteso nella sua accezione più ampia: atto materiale, destinato a soddisfare bisogni fisici, e nel contempo atto intimo, che esprime, soddisfa, frustra i desideri più segreti della persona, sia come individuo singolo, sia in relazione a una comunità. Un’iniziativa nella quale i giovani sono protagonisti, sia come autori delle fotografie esposte, sia come organizzatori: trentun’anni è infatti l’età media dei fotografi/artisti vincitori dell’omonimo concorso internazionale organizzato e diffuso, soprattutto via social, da Art in Lab, associazione nata due anni fa per opera di un gruppo di intraprendenti laureandi e neo laureati dell’Università di Genova. I Musei Civici hanno accolto a braccia aperte queste forze fresche ed entusiaste, lavorando con loro e con lUniversità per la realizzazione del progetto, cui hanno dato sostanziale appoggio aziende storiche legate al territorio cittadino: la pasticceria Panarello, Totalfoto, l’editore De Ferrari.

 

Il concorso non prevedeva premi, se non la soddisfazione di organizzare ed esporre nel cuore del sistema museale cittadino, in uno dei palazzi genovesi più prestigiosi, a fianco di Gayle Chong Kwan, artista anglo cinese di poco più giovane dei concorrenti ma internazionalmente affermata, che da anni conduce una ricerca visiva legata ai temi dello spreco alimentare, le cui opere rappresentano un prezioso e maturo contrappunto ai progetti fotografici proposti.

Gayle Chong Kwang (http://www.gaylechongkwan.com) è nata a Edimburgo nel 1973, vive e lavora a Londra. La sua ricerca artistica si esprime soprattutto attraverso fotografia e installazioni, con le quali crea paesaggi fantastici, esplora un’archeologia contemporanea intrisa di storia e memoria, passato e futuro, utilizzando nelle sue opere materiali di scarto e rifiuti, elaborati e “messi in scena” per dare vita ad ambientazioni in equilibrio tra realtà e immaginazione che costringono a riflettere sugli sprechi delle società occidentali e si propongono di sensibilizzare al rispetto dell’ambiente.

I giovani artisti:Andreina Mangini (Genova, 1985), Annalisa Pisoni Cimelli (Genova, 1981), Annamaria Preziuso (Avellino, 1980), Alessandro Campo (Trapani, 1977), Jose’ Bravo (Catellón, Spagna, 1980), Clelia Carbonari (Ostia), Daniele Campi Martucci (Genova, 1977), Carmen Romeo (Genova, 1981), Diletta Allegra Mazza (Torre del Greco, 1985), Francesca Bordonaro (Genova, 1992), Francesco Farinelli (Genova, 1992), Francesco Zoppi (Genova , 1977), Golsa Golchini (Teheran, Iran, 1986), Marco Minola (Milano, 1981), Melania Dalle Grave (Mirano, 1992), Simone Rivabella (Genova, 1985), Alessia Massa (Napoli, 1979), Stefania Maria Eusebietti (Ivrea, 1987)

Associazione Art in Lab:

Nicolò Bruzzone: laurea magistrale in Valorizzazione del patrimonio storico-artistico; Carolina Drago: laurea magistrale in Valorizzazione del patrimonio storico-artistico; Maddalena Chiesa-Bosmenzi: laurea triennale in Conservazione dei beni culturali; Beatrice Calissano: laurea in Decorazione, Accademia Ligustica di Belle Arti; Eugenio Ruggeri: laurea triennale in Economia aziendale Nicolò Parodi: laurea magistrale in Progettazione aree verdi e del paesaggio; Giulia Sasso: laurea magistrale in Progettazione aree verdi e del paesaggio; Simona Poggi: laurea triennale in Tecniche per l’architettura del paesaggio; Luca Farinelli: laureando in Scienze motorie; Filippo Bruzzone: laureando in Giurisprudenza

La selezione delle opere è stata fatta da:

Leo Lecci, Università di Genova; Elisabetta Papone, Musei civici di Genova e Università di Genova; Paola Valenti, Università di Genova; Alberta Pane, gallerista, Parigi; Alberto Terrile, Accademia Ligustica di Belle Arti; Monica Saccomandi, Accademia Albertina, Torino; membri dell’associazione Art in Lab.