Rubato il quadretto sacro al Santuario di Montallegro, ma è una bufala

1
CONDIVIDI
La funivia che da Rapallo trasporta turisti e fedeli al Santuario di N.S. di Montallegro
La funivia che da Rapallo trasporta turisti e fedeli al Santuario di N.S. di Montallegro
La funivia che da Rapallo trasporta turisti e fedeli al Santuario di N.S. di Montallegro

GENOVA. 14 LUG. Rubato il quadretto sacro, raffigurante la Madonna, al Santuario di N.S. di Montallegro. Fedeli della Liguria e devoti rapallini s’indignano. Nella cittadina del Tigullio stamane, appena sparsa la voce, si è formata una folla di circa 300 persone davanti alla Chiesa.

Poi, in tarda mattinata, si è scoperto che era una bufala.

In effetti, si è trattato solo di un tentativo di furto perché il quadretto sacro, in mezzo alla baraonda di curiosi, carabinieri ed investigatori specialisti della Scientifica, che hanno blindato la zona, non era stato trafugato.

 

Era lì in Chiesa, solo spostato da una parte all’altra.

L’icona si trovava dietro ad una seconda protezione.

La refurtiva consiste quindi solo nelle offerte prese dalle cassette. Infatti, le due pissidi delle ostie sono state lasciate dai ladri lungo un sentiero vicino al Santuario.

Il sindaco Carlo Bagnasco aveva annunciato una ricompensa di 50mila euro per chi avesse fornito utili informazioni al ritrovamento dell’icona sacra.

“Sono soddisfatto perché i ladri non sono riusciti a rubare il quadretto sacro – dice il consigliere regionale del Carroccio e devotissimo alla Madonna di Montallegro, Alessandro Puggioni – ringraziamo le forze dell’ordine. L’icona di Montallegro non è solo un simbolo religioso, ma per noi rapallini è molto di più”.

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO