Rotary, Tiziana Lazzari governatrice Distretto Liguria e Basso Piemonte

0
CONDIVIDI
La numero uno del Distretto 2032 del Rotary Tiziana Lazzari con Paolo Biondi (past District governor) e Giuseppe Viale (Board Director del Rotary International)
La numero uno del Distretto 2032 del Rotary Tiziana Lazzari con Paolo Biondi (past District governor) e Giuseppe Viale (Board Director del Rotary International)
La numero uno del Distretto 2032 del Rotary Tiziana Lazzari con Paolo Biondi (past District governor) e Giuseppe Viale (Board Director del Rotary International)

GENOVA. 21 MAG. Rapallo oggi è diventata la capitale del Rotary. I saloni del prestigioso Hotel Excelsior sono stati invasi da 270 rotariani provenienti da tutta la Liguria e dal Basso Piemonte, ossia il bacino del Distretto 2032.

La governatrice incoming è Tiziana Lazzari, genovese doc, 56 anni, medico chirurgo e direttore sanitario del poliambulatorio “Centro medico Lazzari” di Genova. Entra in carica da giugno.

All’assemblea formativa 2016, sono intervenute le massime autorità rotariane locali: dall’attuale governatore distrettuale Gianni Vernazza a quello futuro, Giuseppe Artuffo, che entrerà in carica da giugno 2017.

 

Dopo la consueta esecuzione degli inni e l’onore alle bandiere (Italiana, Europea e del Rotary) ci sono stati i saluti di benvenuto del presidente del club Rapallo-Tigullio Aldo Werdin. Quindi Tiziana Lazzari ha esposto le linee guida dell’anno 2016-2017 ispirate al tema mondiale, suggerito dal presidente internazionale John F. Germ: “Il Rotary al servizio dell’umanità”.

Successivamente, sono intervenuti Guseppe Viale, che è il primo genovese a far parte del Board del Rotary International, Paolo Biondi, Ugo Bechini, Giuseppe Musso, Matteo Gabutto, Daniel Levy, Alessandro De Lucchi, Nicola Fossati, Remo Gattiglia, Silvano Balestreri, Cesare Bruzzone, Maria Grazia Giorgetti, Anselmo Arlandini.

“Il Distretto 2032 – ha spiegato la governatrice Lazzari – quest’anno si impegnerà, tra gli altri service portati avanti dai vari club, in particolare per la prevenzione dell’infertilità, la lotta all’hpv, il sostegno ai malati di Sla ed ai bimbi dell’Istituto Gaslini. Inoltre, verrà creato un fondo per lo sviluppo del territorio ligure e del Basso Piemonte”.

 

LASCIA UN COMMENTO