Rosarno, Rixi: è tragedia, ma tendopoli non dovrebbero esistere

0
CONDIVIDI
Non è Africa, è Italia. Rixi: è quesa l'integrazione di cui parla la Bolrdini?
Non è Africa, è Italia. Rixi: è quesa l'integrazione di cui parla la Bolrdini?
Non è Africa, è Italia. Rixi: è questa l’integrazione di cui parla la Boldrini?

GENOVA. 9 GIU. Occorre realizzare centri di identificazione per gli immigrati.

Tutti temporaneamente accolti, ma controllati ed assistiti in strutture dignitose con condizioni igienico sanitarie idonee, in attesa della conferma o del diniego dello status di profugo.

Come accade nelle democrazie occidentali extra UE più avanzate: dall’Australia agli Stati Uniti, al Canada.

 

Oggi il segretario della Lega Nord Liguria e assessore regionale allo Sviluppo economico Edoardo Rixi è intervenuto sui tragici fatti di Rosarno, che hanno visto un carabiniere, accoltellato da un immigrato ubriaco e violento, reagire con l’arma di ordinanza per legittima difesa.

Visto e considerato il caos immigrati a Ventimiglia, tragedie similari potrebbero ripetersi anche nella nostra regione.

“Partendo dal presupposto – ha spiegato Rixi – che parliamo comunque di una tragedia dove una persona ha perso la vita, una tendopoli non dovrebbe nemmeno esistere. Questa è l’integrazione di cui parla la Boldrini? Voglio almeno sperare che per il carabiniere non ci siano conseguenze. Un fatto che ci ricorda in quali situazioni difficili devono operare le nostre forze dell’ordine”.

LASCIA UN COMMENTO