Ronco Scrivia, la sfida di Giulia con un negozio di merceria

0
CONDIVIDI
Ronco Scrivia, via Roma. Qui aprirà la merceria Zig Zag
Ronco Scrivia, via Roma. Qui aprirà la merceria Zig Zag
Ronco Scrivia, via Roma. Qui aprirà la merceria Zig Zag

GENOVA. 29 GEN. In tempi di brutte notizie eccone giungerne una positiva. Parliamo di un vero e proprio atto di coraggio e determinazione, dell’apertura di un nuovo negozio, ma non in città, bensì in una cittadina come quella di Ronco Scrivia, in paese in cui le attività commerciali sono rimaste pochissime.

A Ronco Scrivia in provincia di Genova nell’appennino ligure, in via Roma 57, nel rione Villavecchia, sabato 6 febbraio apre i battenti la nuova merceriaZig Zag ” di Barbarino Giulia (Cristina per gli anici) che ha rinnovato totalmente i locali.

Il nuovo esercizio presenterà al pubblico articoli di merceria oltre al laboratorio interno di sartoria.

 

Sarte alla ricerca di un punto di riferimento per acquistare aghi e fili, appassionate di uncinetto, di ricamo o di cucito, amanti del fai da te alle prese con l’acquisto di cordoncini e nastri: in paese non esisteva più da anni un negozio a cui rivolgersi, costrette ad usare l’auto o chiedere ad una amica per recarsi in un paese vicino.

E’ “il negozio che mancava”, questo il commento di numerose signore, una bottega in versione moderna, con stile caldo ed accogliente.

Sul retro del negozio è presente un piccolo laboratorio di sartoria con tre macchine da cucire industriali ed un tavolo da lavoro.

Se fino a qualche anno fa trovare una sarta che facesse l’orlo ai pantaloni o la gonna su misura era un’impresa oggi, in zona, è  possibile rivolgersi a Zig Zag.

“La sartoria – spiega Giulia – è sempre stata la mia più grande passione ed aprire un negozio, il mio sogno nel cassetto“.

I numerosi anni di studio e lavoro nel settore sono a garanzia della professionalità e accuratezza nelle lavorazioni di sartoria. Tra le quali, oltre alle semplici riparazioni, orli, sostituzione cerniere e modifiche di abiti, spicca il servizio di confezionamento tende, tendaggi e cuscini coordinati al proprio ambiente, fornendo servizi di misure e posa a domicilio.

Tra le lavorazioni ricercate nel mondo maschile in campo di eleganza e stile, troviamo il servizio delle “cifre” ricamate a mano sulle camicie, “iniziali” o “monogrammi”.

A Ronco Scrivia tantissime erano le attività commerciali nei decenni passati. Per anni i proprietari di piccoli negozi hanno svolto la loro attività con passione e così hanno potuto mantenere le loro famiglie. Poi la situazione è cambiata e le saracinesche hanno iniziato ad abbassarsi.

È ormai una priorità salvare i negozi dei borghi appenninici, difendere e valorizzare i negozi sotto casa, schiacciati dai supermercati aperti dagli anni ottanta ad oggi, dai centri commerciali entrati nell’immaginario collettivo dagli anni novanta come luogo dove spendere, comprare, tanto e spesso troppo, mangiare, passare del tempo. Dove fare la grande spesa per la settimana o più, dove portare bimbi, nonni, zia, suocera.

Per fortuna alcuni temerari ancora oggi cercano di aprire una nuova realtà proprio dove un vecchio piccolo negozio aveva ormai chiuso da anni.

E la merceria Zig Zag ne è un esempio a Ronco Scrivia.

Per quanto possibile dovremmo ricominciare a supportare le piccole realtà commerciali di paese e di quartiere. Si tratta di un modo semplice per dare una mano all’economia locale ed a persone che lavorano in modo onesto e che magari conosciamo di persona da tempo. (nelle foto: Via Roma a Ronco Scrivia dove Giulia aprirà la sua merceria, i lavori in corso per la ristrutturazione e la locandina per l’inaugurazione).

Facebookhttps://www.facebook.com/ZIG-ZAG-di-Barbarino-Giulia-Cristina-1555431208110104/

LASCIA UN COMMENTO