Romeno ed italiano arrestati per furti in negozi

0
CONDIVIDI
Furto al Tigotà di via Cecchi
Furto al Tigotà di via Cecchi
Furto al Tigotà di via Cecchi

GENOVA. 13 NOV. Ieri, intorno alle 16,30 un genovese allertava la Centrale Operativa della polizia, riferendo che stava inseguendo i due autori di un furto appena commesso presso il negozio “Tigotà” di Via Ceccardi, ove lo stesso è responsabile della sicurezza.

Sul posto giungeva una volante i cui agenti, si mettevano in contatto col genovese, instaurando con lo stesso un fruttuoso contatto telefonico.

In particolare, il responsabile della sicurezza, informava in tempo reale gli agenti degli spostamenti dei due uomini nonché forniva loro una precisa e dettagliata descrizione.

 

Grazie alle informazioni ottenute, la volante, riusciva, dopo un non semplice inseguimento a piedi, a bloccare i due fuggitivi riconosciuti dal richiedente come gli autori del furto appena commesso nonché, trovati in possesso della refurtiva consistente in 9 confezioni di lamette da barba e 6 flaconi di deodorante, per un valore complessivo di circa 84 euro.

Particolarmente preziose sono risultate le dichiarazioni del richiedente che, non solo ha fornito decisivi e schiaccianti elementi per la ricostruzione del furto poco prima occorso, ma ha affermato, con assoluta certezza, come i due uomini fossero gli autori di un altro furto commesso l’11 novembre 2015 presso il negozio Tigotà di via Lomellini, ove asportavano merce per un valore complessivo di circa 394 euro.

In ordine a quest’ultimo episodio il cittadino ha, altresì, consegnato un DVD  sul quale sono salvate le immagini del reato commesso e dalle quali si evince l’inequivocabile responsabilità dei due fermati.

I due, successivamente identificati per Georghe Gabriel Rasloaga, nato  in Romania il 12/12/1994  e Simone Intanno, nato a Genova, il 26/07/1979.

In seguito alle indagini ne è emerso che i due, sono risultati essere dediti abitualmente alla commissione di reati e vantano numerosi precedenti sia penali sia di polizia, nonché in particolare, sono stati individuati come gli autori di un altro furto commesso nella mattinata di ieri ai danni del supermercato “PAM” di Via Don Giovanni Verità per un valore complessivo di euro 189 circa  in ordine al quale erano già  stati identificati ed indagati in stato di libertà.

Gli stessi sono stati arrestati per furto aggravato continuato e tradotti in carcere in  attesa di essere giudicati per i reati ascritti.

LASCIA UN COMMENTO