Home Cronaca Cronaca Italia

ROMA NEL CAOS. NELLA MANIFESTAZIONE PACIFICA GRUPPI INDIPENDENTI LANCIANO BOMBE CARTA E PIETRE

0
CONDIVIDI

man-roma-19-ott-2013man-roma-19-ott-2013-1man-roma-19-ott-2013-3 man-roma-19-ott-2013-2ROMA. 19 OTT. Oggi a Roma nell’ambito delle manifestazioni dei Cobas, centri sociali, disobbefienti, nop-tav,  antagonisti e semplici cittadini, sono state lanciate diverse bombe-carta. Nel contempo sono state edificate diverse barricate con cassonetti vicino a Porta Pia.

Le forze dell’ordine hanno fermato undici manifestanti davanti al ministero dell’Economia e sembra si trattasse di persone incappucciate che stavano assaltando i blindati delle forze dell’ordine con fumogeni, pietre e bombe carta.

Si è verificata tensione tra i componenti della manifestazione pacifica ed alcuni incappucciati vestiti di nero armati di bastoni che sono stati isolati in viale del Policlinico.


Bombe carta e fumogeni sono stati lanciati anche contro il portone dell’Ambasciata tedesca in Italia, in via San Martino della Battaglia, lungo il percorso del corteo degli antagonisti che ha attraversato il centro della Capitale.

Vicino a Porta Pia, di fronte alla sede delle Fs, è stata trovata una bomba carta inesplosa con dentro un proiettile calibro 12.

Un militante No Tav ha posizionato una bandiera del movimento su un lato del monumento al Bersagliere in piazza Porta Pia, a Roma, dove si è concluso il corteo degli antagonisti al quale è seguito un sit-in.

Sono stati effettuati diversi lanci di bottiglie contro le forze dell’ordine schierate a difesa del ministero delle Infrastrutture e nelle “cariche di alleggerimento” delle forze dell’ordine ci sono stati momenti di tensione con fuggi fuggi di manifestanti.

Tende da campeggio sono comparse a Porta Pia, dove si è concluso il corteo degli antagonisti che oggi pomeriggio ha attraversato la Capitale per passare quella che sarà definita la “notte bianca del dissenso”.

Alcuni incappucciati hanno sfondato la vetrina dell’agenzia Unicredit di via Boncompagni, armati di spranghe e transenne. La vetrina è stata presa anche a sassate.
Anche diversi i cassonetti sono stati dati alle fiamme in via Goito, in via quintino Sella e in via Boncompagni.

Anonymous ha annunciato di aver oscurato il sito del Ministero dello Sviluppo Economico, della Cassa Depositi e Prestiti, Corte dei Conti e Ministero delle Infrastrutture.

Alcuni manifestanti hanno effettuato un lancio di uova e bottiglie contro la facciata del ministero dell’Economia e delle Finanze. A protezione del ministero ci sono barriere agli ingressi.

Scontri anche presso la sede di Casa Pounf, dove le forze dell’ordine hanno avanzato contro gli esponenti del centro che sono arretrati a presidio della sede.man-roma-19-ott-2013-6man-roma-19-ott-2013-8 man-roma-19-ott-2013-7 man-roma-19-ott-2013-4 man-roma-19-ott-2013-5

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here