Home Sport Sport Genova

Roma-Genoa, Burdisso “Andiamo a giocarci le nostre carte”

0
CONDIVIDI
Capitan Burdisso

GENOVA 27 MAG. L’ultima partita di campionato per provare a chiudere in bellezza una stagione positiva nella prima parte, tormentata nella seconda e gratificata poi dal lieto fine, per continuare a godere il privilegio di appartenere al gotha. L’ultima partita da giocatore della Roma pure di un genio calcistico come Francesco Totti, al tramonto di un percorso irripetibile dentro una storia leggendaria, in attesa di una nuova alba e un cambio nelle abitudini di vita. Forse non è un caso che il destino abbia invitato per il suo congedo in giallorosso, in una gara ufficiale, proprio il Genoa. La squadra più antica in Italia. L’unica società in attività ancora tra le sette che nel 1898 costituirono la Federazione Italiana Football, antesignana della Figc. “Andiamo a giocarci la partita al meglio delle nostre possibilità, vogliamo onorare l’impegno e conquistare un risultato positivo” racconta capitan Burdisso, ex compagno nella Roma del numero dieci. “Francesco Totti è il simbolo di una squadra, di una città mitologica. Una icona del calcio italiano, mondiale. Un leader futbalistico per quanto ha dato nel corso della sua incredibile carriera, coltivando unicamente il suo amore per la Roma e i suoi impegni in Nazionale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here