Rixi e Piana (Lega): saranno i ventimigliesi a sgomberare la città

21
CONDIVIDI
Il segretario nazionale della Lega Nord Liguria Edoardo Rixi e il capogruppo in Regione Alessandro Piana
Il segretario nazionale dellaLega Nord Liguria Edoardo Rixi e il capogruppo in Regione Alessandro Piana
Il segretario nazionale dellaLega Nord Liguria Edoardo Rixi e il capogruppo in Regione Alessandro Piana

IMPERIA. 7 AGO. Caos immigrati e poliziotto deceduto a Ventimiglia. Stamane il segretario nazionale della Lega Nord Liguria, Edoardo Rixi, e il capogruppo in Regione, Alessandro Piana, hanno attaccato il ministro Alfano e i No borders.

“Ora basta – hanno spiegato Rixi e Piana – Chi vive nell’illegalità deve essere punito, senza se e senza ma. Tolleranza zero e pugno duro con No borders e centri sociali perché manifestare è un diritto, usare la violenza per manifestare non è un diritto, ma un crimine.

Dopo altri scontri con gli antagonisti che difendono i clandestini a Ventimiglia, ieri sera un poliziotto è morto d’infarto. Una preghiera per il sovrintendente capo Diego Turra e sentite condoglianze ai suoi famigliari.

 

Tanto schifo per uno Stato che non difende i suoi uomini. Anziché fare passerelle in Liguria, il ministro Angelino Alfano doveva intervenire subito con gli sgomberi e le espulsioni. Chi crea problemi va rispedito a casa. La manifestazione dei No borders in programma nel pomeriggio a Ventimiglia, non deve essere consentita perché oggi è una giornata di lutto per tutti.

Non è possibile lasciare un lavoratore delle forze dell’ordine di 53 anni, sotto il sole a 40 gradi per 20 ore, in assetto antisommossa, mentre immigrati irregolari ed antagonisti vengono coccolati dalle istituzioni e stanno in maglietta all’ombra con lo smartphone.

Se non ci pensa lo Stato, saranno i cittadini di Ventimiglia a sgomberarsi la loro città e a difendere i poliziotti. Noi saremo a loro fianco perché saranno dalla parte della legalità.

Chiediamo immediatamente un’audizione ufficiale in Regione Liguria dei sindacati di polizia perché ad essere ascoltati devono essere soprattutto loro, quelli che ci difendono”.

 

21 COMMENTI

  1. Era ora che qualcuno iniziasse a dire il giusto facciamoci rispettare
    Pugno duro con chi usa la violenza,con chi pensa di usare mezzi pubblici a scrocco ecc. Questa è casa nostra e qui vigono delle regole se le accettano bene se no se ne tornino a casa loro

  2. Luca Salvo: Semplice, basta informarsi sui vari siti web del movimento leghista. Matteo Salvini è il segretario federale della Lega Nord. Edoardo Rixi è il segretario nazionale della Lega Nord Liguria. Per i leghisti, l’Italia dovrebbe diventare una federazione di nazioni (ossia, in pratica, più o meno come la Svizzera con i suoi cantoni) e la Liguria è una nazione. Altri leghisti secessionisti, invece, vorrebbero sempre un Paese federale con i cantoni/nazioni, ma del tutto indipendente e staccato da Roma.

    • Questo lo immaginavo. Però fino a prova contraria non bastano i desiderata di un sito web, di qualsiasi partito o movimento, per determinare il cambio del concetto di nazione. Si tratta quindi di un uso scorretto del concetto di nazione.

    • Mah, così scorretto non direi. Il termine nazione si riferisce a un popolo, in questo caso il popolo ligure. Ossia un insieme di individui accomunati da tradizione storica, linguistica, culturale, religiosa ed uguali costumi. Piuttosto, definirei scorrette, anzi improprie, altre terminologie che appaiono palesi forzature come per esempio Palazzo di Giustizia al posto di Tribunale (visto e considerato che stante i fatti e la triste realtà in Italia semmai sarebbe da definire Palazzo dell’Ingiustizia o dei Pasticci).

  3. Chiacchiere. E se i cittadini dovrebbero sicuramente partecipare e impegnarsi più attivamente alla vita politica e sociale delle loro città malgovernate e di ciò che resta della loro Nazione, non possono certo sostituirsi all’Ordine Pubblico.

LASCIA UN COMMENTO