Rixi: Criminale chi non usa i fondi UE

0
CONDIVIDI
salvini rixi
salvini rixi
Edoardo Rixi oggi ha presentato gli interventi per le imprese liguri. Domenica sarà sul palco a Bologna con Matteo Salvini e Silvio Berlusconi

GENOVA. 6 NOV. “Non usare i fondi UE per i cittadini è un crimine contro l’umanità. In tal senso, la Liguria oggi ha superato il Piemonte. Entro l’anno saremo la prima Regione a livello nazionale ad utilizzare i finanziamenti europei per lo sviluppo economico ed occupazionale del territorio. L’obiettivo è evitare di lasciare non speso neppure un euro di quelli messi a disposizione dalla UE e fare arrivare fino all’ultimo centesimo alle imprese liguri”.

L’assessore regionale allo Sviluppo economico Edoardo Rixi (Lega Nord) stamane ha presentato i primi risultati del lavoro svolto in questi mesi in vista del Growth Act, ossia nuova la legge sulla crescita della Liguria, che sarà presentata la prossima settimana e varata dall’assemblea regionale entro la fine dell’anno.

I finanziamenti erogati alle imprese dallo scorso giugno ammontano a 55,4 milioni di euro, pari a circa il 10 del totale delle risorse assegnate alla Liguria dal programma Por Fesr 2007-2013. Al 30 ottobre la Regione ha certificato pagamenti per 514,3 milioni di euro, il 98 per cento dellerisorse complessive delprogramma, cifra superiore al target di spesa stabilito dal Ministero fissato a 507,7 milioni di euro.

 

“La Regione – prosegue Rixi – vuole lavorare fianco a fianco con le imprese, non soltanto per lo sviluppo economico, ma anche per la messa in sicurezza. Non tutto deve essere messo in mano al pubblico. Siamo soddisfatti per la messa in circolo di liquidità importante per le piccole e medie imprese liguri”.

Oltre ai 55,4 milioni di euro di fondi sbloccati, è stato rifinanziato con i Por Fesr 2014-2000 il bando per l’autoprotezione delle imprese da rischi alluvionali attraverso soluzioni tecnologiche: 345 le domande pervenute per complessivi 3,6 milioni di euro. Nei prossimi giorni partiranno anche i bandi rivolti a migliorare l’accesso al credito per l’artigianato attraverso Artigiancassa, con contributi per l’abbattimento dei tassi. Fabrizio Graffione

LASCIA UN COMMENTO