Risorse integrate, vendeva kebab ed eroina: arrestato tunisino

8
CONDIVIDI
Kebab in una foto d'archivio: a Chiavari arrestato uno dei parenti del kebabbaro per "tratta di clandestini"
Una rivendita di kebab: a Sampierdarena un tunisino nel suo negozio spacciava anche eroina
Una rivendita di kebab: a Sampierdarena un tunisino nel suo negozio spacciava anche eroina

GENOVA. 13 MAG. I carabinieri della compagnia di Sampierdarena e della compagnia di Chiavari hanno ieri pomeriggio, in Via Walter Fillak a Genova, hanno arrestato un 44enne tunisino, titolare di una rivendita di kebab, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’esercente immigrato e perfettamente integrato nel tessuto sociale genovese, approfittando della sua attività commerciale, insieme ai kebab spacciava eroina a vari giovani del quartiere e di fuori.

Ieri pomeriggio, dopo un’attenta attività di osservazione, i militari hanno sorpreso il tunisino mentre tentava di disfarsi di circa 40 grammi di eroina e di un bilancino di precisione, gettando il tutto in un bidone dell’immondizia ubicato vicino al suo negozio. Immediato il trasferimento in carcere a Marassi.

8 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO