Riparazioni Navali, contrordine M5S: restino dove sono

0
CONDIVIDI
Contrordine M5S su Riparazioni Navali: mantenere occupazione in loco

GENOVA. 25 OTT. Su invito dei lavoratori, il MoVimento 5 Stelle ha visitato ieri i cantieri delle Riparazioni Navali di Genova dopo l’acceso Consiglio regionale di martedì scorso, in cui c’era stata anche l’invasione dell’aula e forti contestazioni contro i pentastellati.

“Siamo andati insieme a Marco De Ferrari, l’architetto urbanista Giovanni Spalla e l’attivista Sergio Zanasi – ha spiegato oggi la consigliera regionale M5S Alice Salvatore – per parlare con i metalmeccanici e alcune rappresentanze sindacali FIOM.
L’incontro è stata l’occasione per ribadire il nostro impegno a garantire l’occupazione nel settore e il mantenimento delle Riparazioni Navali in loco (già esplicitato al Consiglio di martedì scorso). Ci siamo anche impegnati a iniziare un gruppo di lavoro con esperti tecnici del settore per studiare un progetto che garantisca la sicurezza e la salute ambientale dei lavoratori e della cittadinanza: si tratta di un progetto ambizioso e complesso a cui lavoreremo insieme a tutti i nostri portavoce regionali e comunali.
Quando avremo il progetto, frutto di un costante confronto con i lavoratori e le aziende (oltre che con i tecnici), lo andremo a presentare all’Autorità Portuale e al Presidente di Regione. L’obiettivo è sollecitarli a dare attuazione agli impegni presi per garantire l’occupazione genovese, e possibilmente anche un incremento della stessa, nel rispetto della salute e della tutela ambientale.
Lavoro, salute e ambiente devono convivere permettendo ai cittadini e a tutti i lavoratori di vivere in un ambiente pulito. Questi sono gli obiettivi del MoVimento 5 Stelle”.

 

LASCIA UN COMMENTO