Riparazioni navali a 5 km. da costa, M5S a Pd: non è follia

0
CONDIVIDI
Contrordine M5S su Riparazioni Navali: mantenere occupazione in loco

GENOVA. 14 OTT. “Il commissariatissimo Pd ligure si lancia in un goffo tentativo di campagna elettorale anticipata e si schiera contro il MoVimento 5 Stelle omettendo informazioni essenziali. I consiglieri Paita e Lunardon si affannano a definire la nostra proposta di collocare le Riparazioni Navali ad almeno cinque chilometri dalla costa come “suicida” e “contro il futuro di Genova”. Proprio loro che col malgoverno pidino hanno paralizzato città, regione… e Paese”.

Ieri sera la consigliera regionale del M5S Alice Salvatore ha replicato così alle critiche del pd sulla “proposta” pentastellata, che rischia di far sparire parte del lavoro dal porto di Genova.

“Peccato che – ha aggiunto Salvatore – i cinque chilometri non siano un vezzo, ma la distanza minima indicata dall’EPA per attenuare i rischi di tumore e malattie provocati dal grave inquinamento delle riparazioni navali, paragonabile a quello di un’industria pesante. Un nostro possibile progetto di delocalizzazione compatibile con salute ed esigenze lavorative è per loro sfortuna già pronto: vogliamo proteggere la salute nostra e dei nostri concittadini o preferiamo riempirci la bocca di vuota retorica?
Neanche a dirlo, tra l’immobilismo di centrodestra (oggi al governo regionale e indifferente al problema) e centrosinistra, incapace per dieci anni di occuparsi della salute dei genovesi e dei liguri, una forza di opposizione parla con cognizione di causa studiando alternative in attesa di poterle mettere in atto. I signori che gridano al lupo si ricordino qualche volta dei loro concittadini e non solo dei battibecchi da talk show”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO