RINNOVATO IL CONTRATTO INTEGRATIVO EDILE PER LA PROVINCIA DI GENOVA

0
CONDIVIDI
Presidio edili Consiglio regionale

ediliGENOVA. 30 LUG. Fillea Cgil Filca Cisl e Feneal Uil di Genova affermano di aver raggiunto nella tarda serata di ieri un accordo unitario con ANCE in merito al rinnovo del Contratto Collettivo Provinciale di Lavoro per il settore edile.

Il contratto decorre dal 1 luglio 2015 e scadrà il 31 dicembre 2017; si applica a circa 9 mila lavoratori dipendenti delle oltre 2 mila aziende operanti nella Provincia di Genova.

Le parti confermano, soprattutto in questo contesto di profonda crisi, la volontà di investire sulle relazioni sindacali nonché sulla virtuosità del sistema bilaterale al fine di incrementare le condizioni economiche e proseguire il contrasto alla concorrenza sleale nel settore delle costruzioni. Vengono confermate tutte le prestazioni di natura economica già oggetto di precedenti accordi (tra cui prestazione carenza malattia, cassa integrazione ordinaria per apprendisti). Il percorso di messa in sicurezza della bilateralità proseguirà mediante una particolare attenzione ai costi complessivi nonché prevedendo entro il prossimo ottobre il processo di accorpamento tra Scuola Edile e Cpta.

 

Elemento centrale dell’accordo è il riconoscimento dell’Elemento Variabile della Retribuzione che continuerà – in attesa di condivisione di altro indicatore – peraltro ad essere calcolato anche sul parametro dell’erogazione dei DURC positivi.

La lotta all’elusione e all’evasione contrattuale viene rafforzata mediante il meccanismo premiale a favore delle imprese virtuose in materia di corretta applicazione del contratto nazionale e provinciale oltre a formazione e sicurezza.

L’indennità di mensa viene rivalutata sulla base dell’incremento ISTAT valido ai fini del TFR.

Un accordo che consente di garantire diritti, prestazioni e reddito ai tanti lavoratori edili della nostra provincia auspicando una ripresa degli investimenti pubblici e privati e quindi dell’occupazione nel settore.

LASCIA UN COMMENTO