Home Spettacolo Spettacolo Imperia

Richard Galliano e la sua fisarmonica a Cervo

0
CONDIVIDI
Richard Galliano e la sua fisarmonica a Cervo

IMPERIA. 10 AGO. Chi non conosce la fisarmonica di Richard Galliano, l’unico artista al mondo che registri con Deutsche Grammophon, la più esclusiva casa discografica tedesca di musica colta? E si pensi che l’ultima sua fatica con la classica etichetta gialla è dedicata a Mozart! E propio Galliano nato a Le Cannet, nell’immediato entroterra di Cannes, da famiglia di origine italiana, sarà sul Sagrato dei Corallini sabato 12 agosto alle ore 21.30 assieme con il New Musette Quartet che comprende lui stesso, Jean Marie Ecay (chitarra), Yaron Stavi (contrabbasso), Jean Cristophe Galliano (batteria).

Questo di sabato prossimo è il secondo appuntamento jazzistico del cartellone del 54° Festival Internazionale di Musica da Camera di Cervo dopo il grande successo di Paolo Fresu.

Protagonista assoluta la fisarmonica, la Victoria a bottoni prediletta da Galliano: la “riabilitazione” di uno strumento popolare, tanto genuinamente plebeo quanto ingiustamente relegato alle sale da ballo, che si riprende, finalmente, la sua meritata dignità. “Lo spunto me lo diede Astor Piazzolla tanti anni fa. Devi fare come ho fatto io con il tango, mi disse, devi prendere il genere musette, liberarlo dalla prigionia delle balere, suonarlo alla tua maniera, reinventarlo da capo a piedi. Io ho fatto il nuevo tango, tu devi fare il new musette.”


Tango e Milonga, Blues e Musette sono comparsi al mondo tutti nello stesso periodo, tra la fine dell’800 e i primi del ‘900. Tutti ugualmente frutto di una fusione sia umana che culturale: musicisti italiani e francesi per il Musette, italiani e argentini per il Tango, africani e americani per il Blues. Storie di migranti, si potrebbe dire oggi, lontani dalla propria terra, che si esprimevano in nuove forme musicali tra avventura e nostalgia. Chi meglio di un italo-francese poteva riprenderne il testimone?

Richard Galliano al Conservatorio di Nizza, diretto dal famoso Pierre Cochereau, studia armonia, contrappunto e trombone (Primo Premio nel 1969). Poi si trasferisce a Parigi, dove incontra Claude Nougaro. Richard Galliano ha registrato più di 50 album a suo nome e ha lavorato con numerosi artisti di fama. Dal mondo del jazz: Chet Baker, Eddy Louis, Ron Carter, Wynton Marsalis. Dal genere francese: Serge Reggiani, Barbara, Allain Leprest, Charles Aznavour, Serge Gainsbourg.. Cross-Over: Nigel Kennedy – il suo progetto “Bach” con la Deutsche Grammophon ha battuto tutte le altre vendite tradizionali con oltre 50.000 unità vendute nel 2010. Per due anni consecutivi 1997 e 98 vince il “Vittoria Jazz Award”, rispettivamente con gli album “New York Tango”.e “Blow Up”. Nel 2009 viene nominato Ufficiale dell’Ordine delle Arti e delle Lettere, e nel 2011 Commendatore dell’Ordine delle Arti e delle Lettere.

FRANCESCA CAMPONERO

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here