Residenti Prè: senegalesi tranquilli? Sono favole

0
CONDIVIDI
Un'auto della polizia accerchiata in via Prè: fanno le foto, ma poi i residenti non li aiutano
Un'auto della polizia accerchiata in via Prè: dopo l'omicidio di Ashley a Firenze e l'arreso del senegalese, oggi i residenti di prè e Gramsci intervengono duramente contro gli immigrati violenti: insicurezza anche a Genova
Un’auto della polizia accerchiata in via Prè: dopo l’omicidio di Ashley a Firenze e l’arresto del senegalese, oggi l’urlo dei residenti dei caruggi

GENOVA. 15 GEN.  “Omicidio della ragazza americana, arrestato uno spacciatore senegalese. Basta con le favole che i senegalesi sono gente tranquilla, questa l’ultima gravissima notizia; ma le ribellioni violente di questi delinquenti nei confronti delle forze dell’ordine sono ormai normale quotidianità anche per i reati minori, perciò bisogna vigilare e fare attenzione a rapportarsi con questa etnia che compensa la disponibilità dei cittadini con violenza ed abusi di ogni genere”.

La denuncia, che suona come un urlo di dolore per la vittima di Firenze e lo stato in cui si trova la città vecchia, è stata pubblicata stamane sulla pagina dell’Osservatorio Prè Gramsci, che riunisce molti residenti del centro storico genovese.

Da anni gli abitanti della zona, dove si sono insediati tanti senegalesi, denunciano la situazione di insicurezza e degrado dei vicoli e del Porto Antico, ormai in mano agli immigrati violenti, come hanno dimostrato i recenti episodi di criminalità. Fabrizio  Graffione

 

http://www.osservatoriopregramsci.it/

 

LASCIA UN COMMENTO