Renzi sull’elicottero blu visita Piano a Vesima, ma non la frana ad Arenzano

41
CONDIVIDI
L'elicottero del premier Matteo Renzi a Rapallo
L'elicottero del premier Matteo Renzi a Rapallo
L’elicottero del premier Matteo Renzi atterrato a Rapallo nel giugno scorso per il vonvegno dei Giovani industriali a Santa Margherita

GENOVA. 28 AGO. Dopo Rapallo, Vesima. Matteo Renzi, con la moglie Agnese, oggi è arrivato a Genova sull’elicottero blu per incontrare Renzo Piano.

Il velivolo dell’Aeronautica ha trasportato il premier e la scorta per una visita programmata da tempo, come hanno spiegato fonti vicine al senatore a vita che sostiene la maggioranza di governo.

Il primo ministro si è fermato circa 4 ore, ha avuto il tempo per gustare trenette col pesto, ma non per visitare il vicino cantiere della frana di Arenzano, che da mesi tiene in trappola i cittadini.

 

L’incontro con Piano si è quindi trasformato in un’occasione per discutere del dopo terremoto in Centro Italia.

L’eroe della sinistra radical chic ha dato la sua disponibilità a collaborare, indicando un “cantiere leggero” per la ricostruzione. L’architetto genovese dovrebbe lavorare gomito a gomito con il neo commissario per la ricostruzione Vasco Errani, ex governatore Pd dell’Emilia-Romagna (indagato per falso ideologico, condannato in Appello a un anno di reclusione con pena sospesa e nel giugno scorso assolto in Cassazione).

 

41 COMMENTI

  1. Direi che ci sono problemi più importanti della frana di arenzano non vi pare???? Per quel problema c’è una persona che si chiama sindaco che dovrebbe essere lui incaricato ad eseguire le operazioni di ripristino .

  2. La Vale: Quello che sostiene lei non risponde del tutto al vero perché la competenza è di Anas (che ha come socio unico il ministero delle Finanze e gestisce la rete stradale italiana sotto la vigilanza del ministero delle Infrastrutture) e quindi del governo Renzi. In questo caso, ci sono problemi anche per l’intervento della procura della Repubblica, che deve dare il nulla osta alla riapertura della strada, almeno a senso unico alternato. E’ vero, comunque, che Comune e Regione si devono attivare presso il governo e la procura a favore dei cittadini che rappresentano.

  3. Evvai. La visita al senatore a vita nominato da napolitano, senatore tra i più assenti che percepisce un fior di stipendio.
    Ed ora un nuovo lavoro, giusto perché lavorano solo gli amici degli amici.
    Ma ci sarà qualche architetto più normale, uno che fa degnamente il suo lavoro? Non un paraculo che vive sugli stagisti e fa delle opere che fanno schifo?!

  4. Renzo piano a mio avviso vale molto meno di un qualsiasi muratore esperto dato che di obrobri a Genova ne ha già costruiti!solo che lui ha saputo leccare il culo giusto …..io nn gli farei costruire neanche il mio di cesso

    • Già che si trovava vicino ad Arenzano, il senatore Renzo Piano avrebbe potuto invitare Matteo Renzi non solo a visitare l’atelier di Vesima per glorificare la sua attività di “archistar” incensata dai radical chic, ma anche a fare una breve passeggiata fino alla galleria Pizzo nell’interesse della cittadinanza. Non mi sembra che il parlamentare genovese abbia molto a cuore i suoi concittadini, né che si preoccupi di fare gli interessi del nostro territorio.

LASCIA UN COMMENTO