Renzi non abbandoni pure Piaggio, cassa integrazione da ritirare

1
CONDIVIDI
L’assessore regionale allo Sviluppo economico Edoardo Rixi: via l'Irap
L’assessore regionale allo Sviluppo economico Edoardo Rixi:
L’assessore regionale allo Sviluppo economico Edoardo Rixi: Renzi mantenga gli impegni per Piaggio, azienda ritiri subito cassa integrazione per i 200 dipendenti

GENOVA. 26 FEB. “La Regione si prende l’impegno di chiedere all’azienda il ritiro della cassa integrazione per i 200 lavoratori che in queste ore stanno ricevendo la lettera. Nel frattempo congeleremo i 3 milioni di euro di finanziamenti in attesa di un intervento, da parte del governo, per il risanamento dell’azienda. Senza un’iniezione forte di liquidità da parte del governo e da parte del socio, Piaggio rischia di avere, già dal mese di marzo, una difficoltà nell’erogazione degli stipendi. Non è possibile considerare l’ipotesi di un ridimensionamento di Piaggio in questo momento: l’azienda sta sviluppando un prodotto importante a scopi civili e militari come il drone. Agiremo in tutte le sedi affinché il governo mantenga gli impegni presi anche in occasione della visita allo stabilimento di Albenga di un anno fa da parte del premier Renzi”.

Lo ha dichiarato oggi l’assessore regionale allo Sviluppo economico Edoardo Rixi al termine dell’incontro di questa mattina, richiesto dalle Rsu e dai sindacati della Piaggio, in Regione Liguria: “Dobbiamo mantenere una forte unità a livello territoriale e fare pressing perché azienda e governo rispettino gli impegni. La Regione vuole tutelare la piena occupazione di Piaggio e consentire lo sviluppo del prodotto drone”.

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO